Arrestato cittadino romeno per furto aggravato

Arrestato cittadino romeno per furto aggravato

I militari della Stazione Carabinieri di Valguarnera, hanno tratto in arresto a Catania il cittadino romeno Smaranda Dumitru Alin pregiudicato di anni 31, in esecuzione di un Ordine di Custodia Cautelare agli arresti domiciliari emesso in data 9 settembre u.s. dal G.I.P. presso il Tribunale di Enna, su richiesta della Procura della Repubblica presso il suddetto Tribunale.
Smaranda è ritenuto pienamente responsabile, unitamente ad altri quattro complici, tutti di nazionalità romena già tratti in arresto, dei furti perpetrati presso l’area di servizio Esso gestita dalla società “Valservice s.r.l.” sita in Valguarnera Caropepe, consumati nelle notti del 1 e del 8 agosto 2013. Nelle due circostanze venivano asportati denaro contante e merce consistente in stecche di sigarette, biglietti della lotteria “gratta e vinci” ed altro, per un valore rispettivamente di circa euro 18.000 ed euro 17.000.
In particolare, i militari della Stazione di Valguarnera e del Nucleo Operativo della Compagnia di Piazza Armerina, attraverso meticolose indagini riuscivano a raccogliere a carico degli autori numerose e concordanti prove, suffragate anche dalla comparazione delle immagini e dei filmati delle telecamere di videosorveglianza presenti nell’area di servizio.
Durante la primavera del 2015 venivano tratti in arresto quattro degli autori dei furti in esecuzione di altrettante misure cautelari agli arresti domiciliari, mentre Smaranda riusciva a sottrarsi alla cattura lasciando il territorio nazionale.
Solo nel corrente mese di settembre, avuta notizia del rientro del predetto in Italia, veniva emesso un ulteriore provvedimento restrittivo al quale si dava esecuzione nelle prime ore della mattina odierna. L’arrestato, pertanto, veniva raggiunto dai militari della Compagnia di Piazza Armerina all’interno di un appartamento di Catania sito nel quartiere Nesima, dove gli veniva notificata la suddetta misura e ristretto agli arresti domiciliari.

Previous Al via le domande per gli aiuti alla riduzione della produzione del latte
Next 15 mila presenze alla 1 Festa “Artigianando 2016” organizzata da Confartigianato