Il Salotto artistico-letterario “Civico 49” ospita il giovane baritono Erald Stellino

Salotto artistico letterario con Erald StellinoNella riunione, svoltasi in via eccezionale, di sabato 30 luglio 2016 il Salotto artistico-letterario “Civico 49” di Barrafranca (EN) ha ospitato il giovane baritono barrese Erald Stellino, che da pochi mesi si è affacciato sul panorama della musica lirica. “Io non canto perché sono felice. Sono felice perché canto”. Con questa frase che Erald ha scritto come commento ad una foto su facebook e letta ai membri e ai simpatizzanti del Salotto dal padrone di casa Gaetano Vicari, il giovane baritono è stato introdotto nel Salotto, la cui presentazione è stata affidata a Rita Bevilacqua, che ne ha tracciato una breve biografia. Erald nasce a Mazzarino (CL) il 13 luglio 1999 da Aldo Stellino, imprenditore edile e Borina Mulara, panificatrice, entrambi molto conosciuto nella cittadina barrese. Terminati gli studi, si dedica alle sue passioni: i cavalli e soprattutto il “canto”. Canta dappertutto, nelle feste degli amici, ai matrimoni dei parenti. Tutto ha inizio la sera del matrimonio della zia Angela Mulara, maggio 2015, dove si esibisce lasciando sbalorditi parenti e soprattutto i genitori. Così agli inizi di settembre 2015, dopo un’audizione, va a studiare presso il famoso tenore ennese Antonino Interisano, accompagnato dal padrino Rosario Faraci. Il 20 dicembre 2015 il suo primo concerto nella chiesa Maria SS. della Stella di Barrafranca, accompagnato al pianoforte dalla barrese Mariangela Amore, insegnante di pianoforte e al violino dal giovane barrese Giuseppe Salamone. Un successo che lo spronerà ad andare avanti.  Tra le tante partecipazioni, il 7 e l’8 giugno di quest’anno ha partecipato come comparsa alla Cavalleria Rusticana, di Pietro Mascagni, messa in scena al Teatro Garibaldi di Enna in versione integrale, con la regia del maestro Antonino Interisano. Inoltre ha cantato nel “memorial” in onore di Giovanni Piccicuto, che si è tenuto venerdì 29 luglio durante la serata di chiusura del grest dell’ Ass. GIOVANI INSIEME di Barrafranca.

Erald ha allietato il Salotto eseguendo, con maestria, la romanza “Malìa” dell’abruzzese Francesco Paolo Tosti, composta nel 1902 e il brano “Non ti scordar di me” scritto nel 1935 da Domenico Furnò ed Ernesto De Curtis. Accompagnato al pianoforte da Mattia Spagnolo, giovane promessa barrese che sta studiando al Conservatorio Vincenzo Bellini di Caltanissetta, il quale ha eseguito il “Valzer op. 69 n°2” di Chopin e il brano “Asturias” di Isaac Albéniz. Salotto artistico letterario con Erald StellinoEntusiasti i presenti nell’ascoltare una voce così particolare, dal timbro forte e potente. Tante le domande che i presenti hanno posto al giovane Erald, che ha spiegato come già da bambino si è appassionato alla lirica, soprattutto ascoltando la voce di Luciano Pavarotti. Ancora non riesce a credere come il suo sogno di poter cantare da professionista si stia avverando, naturalmente con tanto studio e dedizione, che alcune volte lo porta a fare anche dei sacrifici. Al termine il padrone di casa ha donato agli ospiti, come ricordo della serata, il suo libro, scritto con Diego Aleo, “Uno squarcio di paese fra passato e presente. Il quartiere grazia di Barrafranca”. Il Salotto ringrazia Eral Stellino e Mattia Spagnolo per la bella serata, per il “bel canto”, per aver mostrato come i giovani possono interessarsi a un genere di musica, quella lirica appunto, poco seguita dal mondo giovanile.

Dopo questa riunione, il Salotto va in ferie e le consuete riunioni del giovedì riprenderanno a SETTEMBRE.

Il padrone di casa Gaetano Vicari vuole precisare che SALOTTO ARTISTICO-LETTERARIO “CIVICO 49″come Gruppo pubblico di facebook, è aperto agli amanti della cultura. Invece alla sede del Salotto artistico-letterario “Civico 49”, che si trova a Barrafranca in via Paternò Rossi n. 57 nella casa paterna di Gaetano Vicari, si accede per chiamata del padrone di casa, il quale segue il seguente criterio: amici scrittori, poeti e artisti con all’attivo alcune pubblicazioni e varie mostre.  Per ora frequentano le riunioni del Giovedì alle ore 18,00, oltre a Gaetano Vicari, Diego Aleo, Rita Bevilacqua, Bobò Centonze, Maria Costa, Rosetta Faraci, Pino Giunta, Salvatore Licata, Carmelo Orofino, Francesco Paternò, Giuseppe Pilumeli, Giovanni Ruggeri, Filippo Salvaggio, Gino Strazzanti, Adalgisa Tambè, Iole Virone e Rosetta Vitale Barresi. Il Salotto artistico-letterario “Civico 49” organizza anche degli eventi speciali, dove sono invitati personaggi protagonisti della cultura barrese e non. Per le occasioni particolari l’invito è esteso ai familiari dei soci ed alle persone simpatizzanti, che hanno partecipato alle escursioni organizzate dal Salotto stesso (mostra di Chagall a Catania, mostra di Ligabue a Palermo).

Rita Bevilacqua

 

Previous Concerto della Banda MusicaleVincenzo Bellini alla festa delle Santa Famiglia
Next Allegra compagnia, "Musica celestiale"