Giovanni Di Dio: ” Massima collaborazione per chi ha intenzione di risolvere problemi della nostra comunità”

Giovanni Di Dio: ” Massima collaborazione per chi ha intenzione di risolvere problemi della nostra comunità”

Giovanni Di Dio è stato eletto consigliere comunale a rappresentare "IdeaComune"




“La nostra linea politica è ormai chiara a tutti nessun accordo non programmatico con le altre forze politiche”. Questa la dichiarazione di Giovanni Di Dio, candidato a sindaco nelle recenti elezioni comunali il quale con il 13,2% dei voti e con 955 voti è stato il meno votato tra i quattro sindaci ma l’unico ad essere stato eletto. Giovanni Di Dio, consigliere nella passata legislatura, è tra i sei consiglieri eletti nella minoranza nella lista civica “IdeaComune” assieme ai tre consiglieri Alessandro Tambè, Katia Baglio e Alice Crapanzano del M5S, Giuseppe Ferrigno de “Il Megafono” e Calogero Zuccalà di Sicilia Democratica.
“ Esprimo soddisfazione per il risultato elettorale – afferma Giovanni Di Dio – avendo ottenuto come sindaco 955 preferenze e come lista 683 voti capace di ottenere un seggio in consiglio comunale. Il successo è per noi ancora maggiore se consideriamo che la lista civica Idea Comune nasce qualche settimana prima delle elezioni, rifiuta qualsiasi tipo di apparentamento politico e risulta costituita per gli 11/13 da candidati alla loro prima esperienza.”. Con meno di 1000 voti vi sono quattro liste dove è presente anche IdeaComune in poca differenza (ben 137 voti) le tre liste che hanno ottenuto un seggio.
“ Mi sento ulteriormente gratificato dal discreto successo personale – continua Di Dio – che mi vede ricevere circa il 30%, in più dei voti rispetto a quelli dati alla lista. La nostra linea politica è ormai chiara e svolgeremo il ruolo di minoranza affidatoci dagli elettori in maniera propositiva e collaborativa con la nuova amministrazione”. E poi aggiunge: “E’ chiaro che sulle tematiche importanti che affliggono la nostra comunità Ato- rifiuti, Enelsole, Ato-idrico, viabilità, decoro urbano e problematiche sociali se verranno intraprese le azioni opportune per addivenire ad una soluzione, da parte nostra non può che esserci la massima collaborazione”. Giovanni Di Dio dopo lo scrutinio delle schede elettorali nella notte tra il 5 e 6 giugno aveva chiamato il neoeletto sindaco Fabio Accardi per augurare un buon lavoro ma come è nel suo stile e per l’elettorato che esprime, essendo nelle file della minoranza oltre a proporsi in maniera propositiva e costruttiva, vigilerà anche sull’operato dell’ attuale amministrazione.




Previous Inaugurazione del pannello NOI LEALI presso la scuola G. Verga
Next Musical…mente insieme- Manifestazione di fine anno dell’Ist. Comp. EUROPA