Arrestato un barrese per minacce, lesioni personali e violazione delle prescrizioni alla sorveglianza speciale

Arrestato un barrese per minacce, lesioni personali e violazione delle prescrizioni alla sorveglianza speciale

I militari della Stazione Carabinieri di Barrafranca, hanno arrestato Andrea Paternò, pluripregiudicato di anni 36, residente a Barrafranca, in atto sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, poiché resosi responsabile di minacce e lesioni ai danni di un 47enne anch’esso di Barrafranca.
L’uomo, nella tarda serata di ieri, aggrediva il 47enne con un grosso bastone e per futili motivi legati a vecchi rancori, nei pressi dell’abitazione di quest’ultimo e alla presenza della moglie e della figlia minore. Solo grazie all’intervento dei militari si riusciva a scongiurare il peggio e a far desistere l’aggressore.
La vittima riportava varie contusioni e una ferita al gomito destro. Pertanto, l’uomo veniva tratto in arresto per minacce, lesioni personali e per aver violato le prescrizioni imposte dalla misura della sorveglianza speciale alla quale si trova sottoposto. L’arrestato, ultimate le formalità di rito, veniva tradotto presso la propria abitazione in regime di detenzione domiciliare. Nella giornata di domani si terrà presso il Tribunale di Enna l’udienza di convalida con rito direttissimo.

Previous Una Fiat 500 come un carretto siciliano in memoria di Giovanni Piccicuto
Next VENERDI’ SANTO- passione e morte dell’uomo chiamato Gesù