Gela, tassista ucciso davanti la chiesa madre

Gela, tassista ucciso davanti la chiesa madre

Un agguato mortale, a colpi di pistola, è stato compiuto ieri sera, poco dopo le 20, a Gela, sul sagrato della chiesa madre affollata di gente. La vittima è un tassista gelese, Domenico Sequino, di 56 anni. A ucciderlo sono stati due giovani, travisati con caschi integrali, giunti in sella a un ciclomotore. Seguino nel 2008 era stato condannato per mafia. Al momento dell’agguato stava parlando con un amico.
La gente è fuggita da ogni parte cercando riparo anche nei negozi ancora aperti.




Previous Barrafranca ricorda FRANCESCO FERRERI
Next Crisi comune, nominato il Commissario