Video/ Icona della Barrese, l’ex terzino destro, cav. Giuseppe Rizzo: giocò nella stagione sportiva 1952-1953

La società di calcio della Barrese riceverà domani a Roma  dalla lega nazionale dilettanti una medaglia per i 50 anni di attività sportiva. A tal proposito abbiamo intervistato un personaggio che ha fatto la storia del calcio locale, cav. Giuseppe Rizzo, un’icona del calcio locale. Diversi aneddoti raccontati come ad esempio la preparazione alla gara ( che non è come oggi, ad esempio, ci si alzava alle ore 5 del mattino e si faceva una colletta per pagare il direttore di gara) e tanti altri episodi. Questo è un servizio che Radioluce regala a tutti gli appassionati di sport in occasione della cerimonia di domani dove a Roma (ore 11 presso l’Hilton Rome Airpot) i dirigenti della Barrese, il direttore sportivo Peppuccio Ferrigno e il fratello Totuccio Ferrigno, ritireranno il premio di benemerenza sportiva per i 50 anni di attività della società. Oltre all’ Asd Barrese unica società dell’ennese saranno premiate altre tre società siciliane come l’Asd Belvedere di Siracusa, Usd Calatafimi Don Bosco di Calatafimi- Segesta, e infine, Asd Carlentini. Ricordiamo che il presidente attuale è Roberto Costa e tutta la dirigenza dopo l’arrivo dei due dirigenti in paese organizzeranno una iniziativa per festeggiare la storica presenza del calcio della Barrese nell’isola che ha più di 70 anni, mentre la Barrese iniziò a partecipare ai campionati federali dopo un ventennio dalla nascita. A voi l’intervista al Cav. Giuseppe Rizzo.

 


Previous Immigrazione. Il responsabile Fi Giovani, Marchì: "Bisogna aumentare il sostegno ai paesi in cui partono i flussi migratori"
Next Video / Il comando della polizia locale svolge solo servizi essenziali per il problema stabilizzazione precari