Anche Barrafranca festeggia San Pio da Pietralcina

San PioIl 23 settembre la chiesa festeggia san Pio da Pietralcina, giorno in cui ricorre la sua morte, avvenuta il 23 settembre 1968, all’età di 81 anni. Dichiarato venerabile nel 1997 e beatificato nel 1999, è canonizzato nel 2002. Anche Barrafranca (EN) festeggia il Santo con il “triduo” di preparazione alla festa, tenutosi da domenica 20 a martedì 22 settembre nella chiesa Grazia e organizzato dal “Gruppo di Padre Pio”, con la recita del Santo Rosario, la lettura della Coroncina e la celebrazione della santa Messa. Nel pomeriggio di mercoledì 23 settembre, i devoti di san Pio festeggeranno il Santo, di cui abbiamo una statua posta nel piazzale di fronte la scuola “Europa”, Viale della Repubblica, nella chiesa Grazia a partire dalle ore 17.30 con l’adorazione, la recita del Rosario, la lettura della coroncina e alle ore 18.30 la celebrazione della santa Messa. Al termine, il corteo dei devoti partirà in processione dalla chiesa Grazia per recarsi davanti alla statua del Santo per l’offerta del consueto “cesto di fiori” da parte del “Gruppo di Padre Pio”. A seguire lo sparo dei fuochi d’artificio, nel cortile del plesso “Europa”.

Padre Pio da Pietrelcina, al secolo Francesco Forgione, nacque a Pietrelcina, un piccolo paese del beneventano, il 25 maggio 1887. Venne al mondo in casa di gente povera dove il papà Grazio Forgione e la mamma Maria  Giuseppa Di Nunzio avevano accolto già altri figli. Fin dalla tenera età Francesco sperimentava in se il desiderio di consacrarsi totalmente a Dio. l 6 gennaio 1903, a sedici anni, entrò come chierico nell’Ordine dei Cappuccini e fu ordinato sacerdote nel Duomo di Benevento, il 10 agosto 1910. Ebbe così inizio la sua vita sacerdotale che a causa della sue precarie condizioni di salute, si svolgerà dapprima in diversi conventi del beneventano, dove fra Pio fu inviato dai suoi superiori per favorirne la guarigione, poi, a partire dal 4 settembre 1916, nel convento di San Giovanni Rotondo, sul Gargano, dove, salvo poche e brevi interruzioni, rimase fino al 23 settembre 1968, giorno della sua nascita al cielo. Uno degli eventi che segnarono profondamente la vita del Padre fu quello verificatosi la mattina del 20 settembre 1918, quando, pregando davanti al Crocifisso del coro della vecchia chiesina, ricevette il dono delle stimmate, visibili; che rimasero aperte, fresche e sanguinanti, per mezzo secolo.

Rita Bevilacqua

Previous Video / Avis: inaugurazione della nuova sede in via Ferrara
Next Video / Aisla Enna: 2720 volte grazie per il contributo dato alla ricerca contro la Sla