Crollo di un balcone nel centro storico dovuto ad un camion. Tanta paura e per fortuna nessun ferito.

Crollo di un balcone nel centro storico dovuto ad un camion. Tanta paura e per fortuna nessun ferito.

Crollo di parte di un balcone nel centro storico a causa dell’urto di un camion. E’ accaduto ieri mattina intorno alle 11,50 all’incrocio tra via Vittorio Emanuele e via Roma dove dopo l’impatto si è subito creato anche un certo panico per la ringhiera cadente e che manteneva in bilico parte della struttura in cemento. Il balcone ricade in una struttura privata al primo piano mentre sotto c’è un tabacchi. Il camion di colore bianco, con l’autista, un salernitano, contrariamente a quanto si possa credere, dopo la collisione, si è sincerato della situazione ed informato per appurare chi fosse il proprietario del balcone risultato danneggiato. Fortunatamente, malgrado l’impatto tra la basola del balcone ed il camion non ha fatto riscontrato danni a persone in una strada molto trafficata sia a piedi che con i mezzi. Ad avvertire i carabinieri Alessandro Balsamo, che si trovava accanto al balcone dove è presente l’esercizio commerciale dove lavora la figlia Valentina “Hair Fashion”. Diversi i curiosi che si trovavano a guardare tanto che qualcuno ci ha riferito sul ritardo degli interventi, arrivati solo dopo un’ora dall’accaduto e senza che
la circolazione era stata bloccata. Infatti molti temevano che con il passaggio di auto (è passato anche un autobus) e le conseguenti vibrazioni potesse far cadere tutta la struttura interessata. Il lavoro dei carabinieri è stato proficuo perché da quando sono arrivati hanno preso decisioni fondamentali per mettere in sicurezza il luogo. La polizia locale ha controllato il tutto con la supervisione delle telecamere. “ Abbiamo controllato la zona e dopo il fatto abbiamo avvisato l’ufficio tecnico del comune – afferma il comandante della polizia locale, Maria Costa – per liberare il pezzo del balcone con l’operaio Giovanni Puzzo”. Ora la zona è transennata nel punto in cui si registra la presenza di un distributore automatico di sigarette che per precauzione non verrà usato. Non è la prima volta che nella zona più antica del paese si registra la caduta di cornicioni, o pezzi di balcone ma per fortuna non si sono verificati danni a persone o cose. E’ giusto, a detta di molti cittadini, che l’amministrazione prenda anche provvedimenti in tale direzione.

Previous Approvato emendamento all'Ars sull'acqua pubblica. I comuni potranno scegliere o meno se aderire all'Ato.
Next Regalbuto, Urps: " Non voglio creare nessun allarme per scorie radioattive, dico solo la verità".