Sospesi dal 1 agosto i cantieri di servizio e intanto i lavoratori aspettano diverse mensilità arretrate. 

Il comune, in attesa di autorizzazione alla prosecuzione dei cantieri di servizio da parte dell’assessorato regionale alla Famiglia e al Lavoro ha sospeso da 1 agosto il programma di annualità 2015. Una situazione insostenibile per i circa 160 lavoratori che non percepiscono, a quanto sembra, ben 5 mensilità da parte della Regione Siciliana. Gli operai attendono risposte così come quelli dei comuni dell’ennese e del nisseno che si stanno preparando per la manifestazione di protesta per il prossimo venerdì (7 agosto). La regione ha stanziato le somme con i relativi decreti ma anche in tempo di crisi si registrano ritardi dovuti al trasferimento delle somme ai vari comuni.

 

 

Previous Mercoledì inaugurazione dell' impianto di videosorveglianza alla presenza del prefetto Guida e del vice Capo della Polizia, Prefetto Matteo Piantedosi.
Next Lettera aperta sui rifiuti andati a fuoco in contrada Sottoserra.