La Mandorla di Sicilia all’Expo di Milano. Tra i relatori il presidente regionale dell’Apromas, Cateno Ferreri,

La Regione Siciliana nel padiglione Italia all’Expo di Milano ha organizzato un Workshop sulla Frutta secca siciliana. I lavori si sono svolti al fine di approfondire il tema della valorizzazione della frutta secca ed evidenziare le eccellenza delle produzioni, la tipicità, le competenze distintive dei prodotti siciliani ai fini commerciali e le frontiere della ricerca. Inoltre è stato analizzato il confronto con le offerte internazionali e i competitors diretti.

Responsabile dell’assessorato all’agricoltura della Regione Siciliana è Alessandro Tornabene.

Tra i relatori il barrese Cateno Ferreri, presidente dell’Apromas (Associazione Produttori della mandorla di Sicilia) che sta riunendo tutti i produttori siciliani i quali in molti stanno contattando l’Apromas su facebook (mandorla di sicilia).

 

Ecco i nomi dei relatori:

Dott. Calogero Ferrandello – Regione Siciliana

Prof. Francesco Paolo Marra – Università degli Studi di Palermo sul tema “La frutta secca in Sicilia tra qualità tradizione e innovazione”

Prof. Biagio Fallico – Università degli Studi di Catania su “Proprietà salutistiche e aspetti qualitativi”

Prof. Di Stefano – Università degli Studi di Catania su “Evidenze della biodiversità siciliana”

Dott. Cateno Ferreri – APROMAS (Associazione Produttori Mandorla di Sicilia) su ” L’associazione Mandorla di Sicilia: sviluppo di un nuovo approccio produttivo nell’isola”

Dott. Francesco Guarasci – Regione Siciliana – “Le opportunità dei marchi collettivi per la produzione in Sicilia”

Dott. Edmondo Palmeri su “Valori nutrizionali della mandorla siciliana e proprietà salutistiche”

Dott. Calogero Liotta su “Beni paesaggistici del Parco della Valle dei Templi di Agrigento e il museo del Mandorlo – F. Monastra”

Luise Ferguson – U niversity of California, Davis, Usa – “Le filiere del comparto in California: la chiave del successo”

Ignase Batlle – IRTA Mas Bovè, Reus, Spagna – Uno sguardo alle prospettive del Bacino del Mediterraneo”.

 

Previous Mercato Parrocchiale dell'usato a Pietraperzia
Next Tanti giovani e meno giovani al concerto di Vasco Rossi allo stadio "San Filippo" di Messina.