Regione dispone la liquidazione  e l’accreditamento di 4,2 milioni per i lavoratori dei cantieri di servizio, ex Rmi.

Regione dispone la liquidazione e l’accreditamento di 4,2 milioni per i lavoratori dei cantieri di servizio, ex Rmi.

Con decreto di oggi l’assessorato competente della Regione Siciliana a firma della dirigente generale Corsello dispone a favore dei lavoratori dei cantieri di servizio la liquidazione e l’accreditamento della somma di 4,2 milioni di euro. Ad annunciarlo è il presidente del comitato dei precari ennesi, Giuseppe Regalbuto secondo cui la Regione ha trasmesso un mandato  di pagamento su sottoconto di Tesoreria unica regionale a favore del Fondo Siciliano. Tale somma di 4,2 milioni di euro corrisponde alla seconda anticipazione dell’annualità 2015 ai comuni interessati che sono quelli dell’ennese e del nisseno. “ Tale finanziamento – afferma il presidente del comitato dei precari, Giuseppe Regalbuto – graverà su uno specifico capitolo del bilancio di previsione della Regione Siciliana per l’anno finanziario in corso”. L’assessorato regionale che si occupa dei lavoratori dei cantieri di servizio è quello alla Famiglia, Politiche Sociali e del Lavoro.

Previous Disposto dal comune presso la tesoreria comunale il pagamento inerente all'acquisto dei libri di testo dell'anno scolastico 2012/2013.
Next Proteste a Mazzarino per la chiusura del presidio ospedaliero Santo Stefano