L’antropologo alimentare Sergio Grasso elogia le “eccellenze” di Barrafranca

Sergio Grasso, noto antropologo alimentare in visita nelle diverse aziende per apprezzarne i vari prodotti. E’ stata un’ottima vetrina per far conoscere i prodotti locali ad un noto personaggio anche della televisione, Sergio Grasso, il quale, il giorno prima di recarsi ad Enna nell’ auditorium “N. Colajanni” della facoltà di scienze economiche e giuridiche dell’ università Kore di Enna per esporre la sua guida enogastronomica d’autore, ha visitato alcune aziende agricole del territorio barrese apprezzandone i prodotti della terra tra cui mandorle, olive, aglio, cipolla, ortaggi, olio, zafferano, asparagi e tartufo. La visita nelle aziende agricole barresi fa parte di un progetto di cui beneficiario è l’associazione Civita che ha ricevuto il contributo finanziario del Gal Rocca di Cerere tramite il Psr Sicilia “2007-2013” – Attuazione di strategie di sviluppo locale. Qualità della vita /diversificazione. La proposta progettuale ha messo assieme un insieme di partner, vedi l’università Kore ma anche associazioni del territorio tra cui Unpli (unione provinciale Pro Loco) di cui Nino La Spina è il presidente regionale e Maria Rita Speciale è presidente provinciale. Ad accompagnare Sergio Grasso è stato il presidente della Pro Loco di Barrafranca, Filippo Salvaggio. “Le nostre aziende di eccellenza – afferma Salvaggio – ci chiedono sempre di essere collegate in rete. In questa sinergia sarà utile l’apporto dell’Arte tramite la quale gli artisti del territorio esalteranno ulteriormente i prodotti verso la piena eccellenza”. Diverse le tappe di Sergio Grasso nelle varie aziende dove ha potuto vedere prodotti come il tartufo, le mandorle, l’olio, aromi, latte di mandorla, confetture, funghi. Anche gli asparagi e lo zafferano. Ha gustato anche l’olio allo zafferano dove ha fatto notare che non ha i sentori dell’ammoniaca ed è di qualità eccellente. Invece sull’olio allo zafferano, il noto <<food writer>>, Sergio Grasso, ne vanta <<le qualità elogiandone l’impatto del gusto olfattivo che da una sensazione di finezza inarrivabile>>. Da apprezzare ancora vari prodotti tra cui anche il latte d’asina e il dolce noto della <<foglia allegra>> dove su una foglia vera di limone che funge da base risiede un misto di mandorle, noci, miele e uva passa. Tutti i prodotti delle aziende sono confluite in un ristorante locale il Blancò dove i proprietari Marco Aleo e Giuseppe Siciliano hanno offerto una cena con solo eccellenze “Made in Barrafranca”. Sergio Grasso ha confermato un’altra visita a Barrafranca considerato il grande lavoro che le aziende agricole svolgono in cui si preserva la qualità del prodotto.

Previous L'avvocato Angelo Tambè è il nuovo commissario del partito di Forza Italia a Barrafranca.
Next IL SUPER PRESIDE