Il crollo del viadotto “IMERA” della A19 Palermo- Catania

Il crollo del viadotto “IMERA” della A19 Palermo- Catania

Continuano i disagi per chi da Palermo deve spostarsi a Catania dopo il crollo di uno dei piloni del viadotto “Imera” dell’autostrada A19 avvenuto al chilometro 61 tra Scillato e Tremonzelli, a causa di un smottamento dovuto ad una frana che ha interessato il paese di Caltavuturo (PA). L’autostrada è stata chiusa e il viadotto sarà parzialmente demolito. A dichiararlo è il ministro per le infrastrutture Graziano Delrio, dopo un sopraluogo all’indomani del crollo. Tre sono i mesi stimati per l’attivazione di una soluzione temporanea, che preveda un bypass che consenta alle vetture di spostarsi agevolmente, mentre potrebbero servire anni per la ricostruzione definitiva delle due carreggiate. Intanto per spostarsi da Palermo a Catania si è costretti ad attraversare percorsi montani alternativi, lunghi e snervanti, come la strada statale 643 che passa dal comune di Polizzi Generosa (PA). Un’ipotesi momentanea per ovviare agli inconvenienti è quella proposta dalla GESAP la società che gestisce l’aeroporto di Palermo di istituire un volo che colleghi Palermo a Catania; stessa ipotesi avanzata, qualche giorno fa, dal sindaco di Catania Enzo Bianco che ha chiesto alla compagnia aerea Ryanair di istituire un volo fra le due città. Anche Alitalia avrebbe dato la sua disponibilità.

Rita Bevilacqua

Previous Seconda Categoria. Rabbia e delusione di Comunità Frontiera dopo i fatti di San Cataldo
Next GIUBILEO STRAORDINARIO della MISERICORDIA