GDF CATANIA. Azione di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti. Sequestrati 20 kg di marijuana del tipo “skunk”. arrestati due soggetti.

GDF CATANIA. Azione di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti. Sequestrati 20 kg di marijuana del tipo “skunk”. arrestati due soggetti.

- in Comunicati Stampa

I Finanzieri del Comando Provinciale di Catania, nell’ambito dell’intensificazione dell’attività di contrasto al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti nel capoluogo etneo, hanno tratto in arresto due soggetti che, all’interno della propria abitazione, detenevano 20 kg di marijuana del tipo skunk. Lo skunk è un tipo di cannabis avente un principio attivo molto più elevato rispetto alla canapa indiana tradizionale e che si caratterizza per l’odore molto pungente. Da qui il suo nome inglese, per l’appunto “skunk”, che vuol dire “puzzola”. Nel dettaglio, militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria etneo, dopo aver notato movimenti sospetti attorno ad un’abitazione nel quartiere San Cristoforo, hanno avviato una specifica attività di osservazione del luogo, acquisendo chiare evidenze indiziarie in merito all’utilizzo della predetta struttura quale luogo di stoccaggio del narcotico. È stata pertanto effettuata una perquisizione locale di iniziativa che ha condotto al rinvenimento di 5 sacchi del peso complessivo di 20 chilogrammi contenenti sostanza vegetale di colore verdastro la quale, sottoposta ad analisi speditiva tramite narcotest, è risultata essere marijuana – skunk. Nel corso delle attività è stata inoltre rinvenuta una bilancia di precisione, una macchina per il confezionamento sottovuoto e svariato materiale da imballaggio. Lo stupefacente e la suddetta strumentazione sono stati sottoposti a sequestro, mentre i due soggetti detentori della droga – padre e figlio – sono stati arrestati, in flagranza di reato, per detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope (art. 73 del d.P.R. n. 309/1990). Lo stupefacente, verosimilmente destinato a rifornire le locali piazze di spaccio, avrebbe avuto un valore di mercato di 120/150 mila euro. “In esito all’attività di iniziativa svolta dalla Guardia di finanza di Catania, – si legge nel comunicato stampa della Guardia di finanza della città etnea – il GIP presso il Tribunale etneo, su richiesta della locale Procura, ha convalidato il sequestro e gli arresti, disponendo la traduzione presso la Casa Circondariale di Catania – Piazza Lanza”. “L’attività investigativa – è scritto ancora nello stesso comunicato stampa – si colloca nel più ampio quadro della costante azione posta in essere dal Comando Provinciale della Guardia di finanza di Catania volta al contrasto del traffico e dello spaccio di sostanze stupefacenti e a tutela, in particolar modo, dei soggetti più vulnerabili della popolazione”. Per le condotte illecite al vaglio della competente A.G., – Autorità Giudiziaria – sulla base del principio di presunzione di innocenza, la colpevolezza delle persone sottoposte ad indagine sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna. GAETANO MILINO

You may also like

PIETRAPERZIA. Pubblico molto attento e interessato alla presentazione delle 4 Virtù.

Sono le 4 Cariatidi opera di Antonello Gagini