PIETRAPERZIA. Presentato il libro “Lu Signuri di li fasci” di Giuseppe Maddalena. 

PIETRAPERZIA. Presentato il libro “Lu Signuri di li fasci” di Giuseppe Maddalena. 

- in Pietraperzia

Il volume, Casa Editrice Maurizio Vetri Editore, conta 192 pagine. L’autore di tale volume, Giuseppe Maddalena, bancario, è l’attuale Governatore della Confraternita “Maria Santissima del Soccorso” che, ogni anno, organizza, insieme al parroco pro tempore della Chiesa Madre, “Lu Signuri di li fasci”. Nel testo sono analizzati, con dovizia di particolari, numerosi aspetti di “Lu Signuri di li fasci” dalle origini ai giorni nostri. Introduzione a cura dell’autore. Presentazione e prefazione rispettivamente a cura di Gabriele Nicoletti e di Don Giuseppe Rabita. La Presentazione si apre con l’invocazione Pietà e misericordia Signuri” e con le espressioni “Attrantammu li fasci!!! Allintammu li fasci!”. Nel libronumerosi disegni e foto in bianco e nero. Tra le riproduzioni quella realizzata nel 1861da Cosimo Adamo. In essa viene rappresentato “Lu Signuri di li fasci” con poche fasce. Il testo – suddiviso il 13 capitoli – si apre con “La processione di Lu Signuri di li fasci nella letteratura siciliana”. L’autore ipotizza che la processione di “Lu Signuri di li fasci” esistesse negli anni ’30 del XIX secolo. Non vengono trascurati gli aspetti “Ipotesi sull’origine delle fasce”, “La realizzazione di una fascia di lino” e “la storia della processione”. Nel testo si parla anche “Lu Signuri di li fasci” durante e dopo le due guerre mondiali, il rientro dei soldati dal fronte e la rinascita della tradizione del 1975. Molto particolareggiata la descrizione della rottura, il 24 marzo 1989, – giorno del Venerdì Santo e della relativa processione di “Lu Signuri di li fasci” – della vara. Tale collasso era stato preceduto da scricchiolii della vara sin dalla partenza dallo spiazzale della chiesa del Carmine. Nel capitolo in questione si descrive la costernazione dei fedeli per tale evento e i consulti per cercare di riparare, per quanto possibile, il danno o per vedere il da farsi. Nel testo si descrive pure il dopo. Il giorno successivo, Sabato Santo, nella stessa chiesa si presentò l’ebanista pietrino Salvatore Vitale con i progetti per una nuova vara. A confortare la comunità pietrina per quanto accaduto, il professore Giuseppe Nicoletti – l’allora presidente della Cassa Rurale ed artigiana “La Concordia”. Lui, nell’incontrare Giuseppe Maddalena, comunicò che la banca si sarebbe accollate tutte le spese per la costruzione di una nuova vara. Questo fece tirare un sospiro di sollievo in tutta la comunità di Pietraperzia. La nuova vara fu realizzata da Salvatore Vitale aiutato da suo figlio Michele. Il 12 dicembre di quello stesso anno, la vara era pronta e fu trasportata nell’androne della banca “La Concordia” per essere mostrata a tutti i cittadini. Nel volume si fa pure menzione dei lavori di restauro alla chiesa del Carmine e il “salvataggio” della Ladata. Si tratta di una nenia a diverse voci che parlano della passione e morte di Gesù e del dolore della Madonna. Nel testo si fa menzione pure del numero dei portatori e delle fasce aumentato progressivamente nel corso degli anni. A conclusione del volume, in appendice, si fa l’elenco dei Governatori della confraternita “Maria Santissima del Soccorso”. Il primo Governatore, nel 1584, era stato Girolamo Mozzicato. L’ultimo in ordine di tempo è Giuseppe Maddalena. Lui è subentrato al suo predecessore Michele Di Prima nel 2008 ed è tuttora in carica. GAETANO MILINO

You may also like

PIETRAPERZIA. Pubblico molto attento e interessato alla presentazione delle 4 Virtù.

Sono le 4 Cariatidi opera di Antonello Gagini