CONFARTIGIANATO ENNA:   8 Marzo lo stato dell’imprenditoria femminile

CONFARTIGIANATO ENNA:   8 Marzo lo stato dell’imprenditoria femminile

- in Enna

 

Le donne trainano il recupero dell’occupazione indipendente – Nel confronto europeo, basato su dati trimestrali Eurostat (al netto dei coadiuvanti familiari), in Italia al terzo trimestre 2023 (media ultimi quattro trimestri) l’occupazione indipendente femminile sale del 2,0% su base annua a fronte della crescita zero per gli uomini. L’Italia fa meglio della media Ue, della Spagna (entrambe a +1,3%) e della Germania (-3,0%), mentre si osserva una migliore performance in Francia (+5,7%).

Il contributo del lavoro indipendente alla crescita dell’occupazione è essenziale per ridurre il gap del tasso di occupazione femminile, per cui l’Italia è all’ultimo posto nell’Unione europea.

Il traino del lavoro femminile indipendente è diffuso sul territorio. Tutte le rilevazioni sono in positivo, con un maggior dinamismo del lavoro indipendente femminile nel Nord-est con 4,6% (vs 1,2% degli uomini) seguita da Nord-ovest con 2,8% (vs -0,1% degli uomini), Mezzogiorno con 0,8% (in questo caso leggermente inferiore al +1,0% degli uomini) e Centro con 0,3% (vs -1,2% degli uomini). L’occupazione femminile nel segmento del lavoro indipendente pesa per il 32,0%.

L’analisi dei dati territoriali sull’imprenditoria femminile, totale e artigiana in Sicilia ed in provincia di Enna evidenzia un trend negativo. Infatti, al 31/12/2022 la Sicilia conta 116.637 imprese femminili che in misura percentuale rappresentano il 24,3% del totale delle imprese operanti, di cui 11.475 artigiane, con un trend leggermente negativo rispetto l’anno precedente pari rispettivamente allo 0,1% ed allo 0,8%. La provincia di Enna al 31/12/2022, conta 4.166 imprese femminili che di fatto rappresentano il 27,5% del totale delle imprese del territorio, di cui 476 artigiane, con una variazione percentuale negativa rispetto al 201 pari allo 0,7% nel primo caso ed allo 3,1% nel secondo.

“Le rilevazioni statistiche – sottolinea il Segretario provinciale di Confartigianato Imprese Enna Angela Maccarrone-   dimostrano come l’imprenditoria femminile contribuisca all’occupazione e a costruire un futuro di sviluppo per il nostro Paese. Il Trend negativo registrato nel 2022 per la Sicilia e la provincia di Enna rende assolutamente necessaria l’adozione di politiche a sostegno dell’imprenditoria femminile in grado di abbattere gli ostacoli che confinano l’Italia nelle ultime posizioni in Europa per tasso di occupazione femminile”

You may also like

Sede dell’associazione Maria SS della Stella presentazione del libro “Mi ricordo….. Barrafranca in Bianco e nero”

Sede dell’associazione Maria SS della Stella presentazione del