“Azzardo malattia del terzo millennio”? “Riconoscere un soggetto affetto dal disturbo da gioco d’azzardo e gestirne l’invio o la presa in carico”. Domani, mercoledì 24, al via la tre giorni ad Aci Castello (CT)

“Azzardo malattia del terzo millennio”? “Riconoscere un soggetto affetto dal disturbo da gioco d’azzardo e gestirne l’invio o la presa in carico”. Domani, mercoledì 24, al via la tre giorni ad Aci Castello (CT)

- in Sicilia

di Salvo Messina

“Azzardo, malattia del terzo millennio?”, è il tema del congresso che avrà luogo ad Aci Castello (CT), dal 24 al 26 gennaio, nella sala conferenze del Grand Hotel Baia Verde (Via Angelo Musco, 8). Il fenomeno del gioco d’azzardo è in continua crescita e in questi anni sta assumendo dimensioni sempre più rilevanti. La pratica del gioco d’azzardo può esitare in sviluppo di forme di vera e propria dipendenza (gioco d’azzardo patologico) o comportamenti a rischio (gioco d’azzardo problematico). Il fenomeno emergente ha suscitato molte e diversificate reazioni sia in ambito politico che sociale e destato grande interesse anche nell’ambito sanitario per le problematiche correlate e le conseguenze economico-finanziarie che sono state rilevate su vari gruppi famigliari coinvolti in questo problema. “L’impressionante aumento epidemiologico di ciò che un tempo veniva definita ludopatia e che oggi è una patologia ben definita, di pertinenza della salute mentale ed in particolare delle dipendenze, è il topic del congresso – dichiara la dott.ssa Giulia La Ciura responsabile scientifico dell’evento, medico psichiatra Ser.T. Asp di Ragusa -. In continuità al ‘Decreto Balduzzi’ DDL 13/9/2012 n. 158 (art. 5), che ha riconosciuto l’importanza di inserire il disturbo da gioco d’azzardo tra le dipendenze trattate dai Livelli Essenziali di Assistenza (LEA), con riferimento alle prestazioni di prevenzione, cura e riabilitazione, tale evento ha l’ambizione di rappresentare l’eccellenza in ambito scientifico per ciò che riguarda l’eziopatogenesi, le diverse manifestazioni cliniche, l’accuratezza nella diagnosi e le terapie, siano esse di tipo psicoterapeutico, farmacologico o non farmacologico come la Stimolazione Magnetica Transcranica. Inoltre – conclude la dott.ssa La Ciura – si darà spazio alla prevenzione primaria con la partecipazione delle classi delle Scuole Medie Superiori delle Province di Ragusa, Catania, Palermo e la comunicazione efficace dello spettacolo interattivo di Taxi1729”. L’evento è stato accreditato al Ministero della Salute dal Provider New Service S.r.l. All’evento realizzato anche con i contributi delle Asp di Ragusa, Trapani e Catania sono stati assegnati 12 crediti formativi ECM (Educazione Continua in Medicina). Professioni accreditate: medico chirurgo (neurologia, farmacologia e tossicologia clinica, psichiatria, psicoterapia); psicologo (psicoterapia, psicologia) e infermiere. Accreditamento CROAS per gli Assistenti sociali. Gli obiettivi sono quelli di riconoscere un soggetto affetto dal disturbo da gioco d’azzardo e gestirne l’invio o la presa in carico.

You may also like

Sede dell’associazione Maria SS della Stella presentazione del libro “Mi ricordo….. Barrafranca in Bianco e nero”

Sede dell’associazione Maria SS della Stella presentazione del