BARRAFRANCA. Assolto dopo 28 anni per una accusa di duplice omicidio commesso a Barrafranca

BARRAFRANCA. Assolto dopo 28 anni per una accusa di duplice omicidio commesso a Barrafranca

La Corte di Assise di Caltanissetta ha assolto il barrese F.L., difeso dagli avvocati Paolo Giuseppe Piazza e Marco Piazza, del reato di omicidio premeditato in danno di Maurizio Raneri e Passalacqua Andrea, commesso a Barrafranca il 18.05.1995. Secondo l’assunto accusatorio F.L., aveva concorso con altri barresi al duplice omicidio, e poi bruciato i due corpi all’interno della sua campagna. I corpi di Passalacqua e Raneri non sono stati mai ritrovati, e l’ultima volta che sono stati visti si trovavano a Catenanuova, dove erano stati prelevati e portati a Barrafranca per essere uccisi con diversi colpi di pistola, poi i corpi bruciati su una catasta di legna. Nel 2016 il Mavica Antonino, collaboratore di giustizia, si accusava del duplice omicidio, chiamando in correità altre tre persone di Barrafranca. Sentito avanti la Corte di Assise di Caltanissetta il collaboratore di giustizia cadeva in diverse contraddizioni in merito al coinvolgimento del F.L., nonostante avesse individuato la campagna di Barrafranca ove sarebbero stati uccisi e bruciati i due corpi. La Corte di Assise di Caltanissetta, non avendo trovato riscontro esterno alle dichiarazioni accusatore del collaboratore di giustizia, accoglieva la tesi difensiva e assolveva il F.L. dal reato di duplice omicidio aggravato per non avere commesso il fatto. Gli avvocati Paolo Giuseppe Piazza e Marco Piazza hanno manifestato grande soddisfazione per l’ assoluzione del proprio assistito con formula piena per un reato così efferato, nonostante siano trascorsi 28 anni dai fatti contestati e ben 7 anni di processo. GAETANO MILINO

You may also like

BARRAFRANCA. Colpito da una pesante lastra di marmo, finisce in ospedale

Vittima dell’incidente sul lavoro, un uomo di 39