PIETRAPERZIA. In paese Natale senza luci e senza addobbi

PIETRAPERZIA. In paese Natale senza luci e senza addobbi

Lo comunica il sindaco Salvuccio Messina. Il primo cittadino di Pietraperzia spiega questa scelta attraverso un post su facebook Comune di Pietraperzia. Il sindaco Salvuccio Messina scrive: “Cari concittadini, un altro Natale è arrivato. Un Natale per molti versi triste e cupo, la guerra in Ucraina, la feroce repressione delle proteste in Iran, la crisi energetica e tanto altro ancora”. “La nostra piccola cittadina – scrive ancora il sindaco di Pietraperzia – esprime quasi simbolicamente questa tristezza vivendo un Natale al buio, senza luci e senza addobbi. In realtà è stata una scelta obbligata, non abbiamo fondi da poter utilizzare per gli addobbi e le luci natalizie, neanche in forma economica. Tuttavia vorrei sollecitarvi a guardare a questa cosa come a un piccolo segno di sobrietà e di solidarietà con quanti nel mondo vivono situazioni tragiche”. Il primo cittadino di Pietraperzia aggiunge: “Il Natale è il mistero di Dio che si fa uomo. A Betlemme Gesù nasce povero fra poveri, in una grotta, per salvarci dalle nostre povertà e ricordarci che solo nella condivisione delle nostre esistenze la salvezza che lui ci dona, si realizza compiutamente.

Il mondo sembra ignorarlo, ma la salvezza del Signore Gesù è comunque presente e operante in mezzo a noi”. IL sindaco Salvuccio messina conclude: “Lo testimoniano, in maniera magari silenziosa, tanti tantissimi, in ogni parte del mondo. Donne e uomini che spendono con generosità la propria esistenza al servizio degli altri, donne e uomini che lottano per la giustizia e la pace, donne e uomini che semplicemente vivono la propria esistenza con dignità, onestà e responsabilità. Auguriamo a tutti di trascorrere un sereno Natale e felice anno nuovo. GAETANO MILINO

Previous BARRAFRANCA. In occasione delle festività Natalizie, l’Istituto San Giovanni Bosco, ha riproposto “Natale insieme”
Next Annuncio servizi funerari agenzia G.B.G. Signora Concetta Bevilacqua ved Strazzanti di anni 83