Barrafranca. “Totale paralisi dell’attività edilizia” i liberi professionisti barresi chiedono incontro con commissione prefettizia.

Barrafranca. “Totale paralisi dell’attività edilizia” i liberi professionisti barresi chiedono incontro con commissione prefettizia.

Barrafranca. Con una lettera inviata alla Commissione Prefettizia che guida il comune barrese dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose, i liberi professionisti barresi, Ingegneri, Architetti Geometri e loro relativi impiegati e dipendenti, paventano la paralisi totale delle attività dei loro studi a causa delle difficoltà riscontrate nella organizzazione degli uffici tecnici comunali relative al Decreto rilancio e alla ridefinizione della situazione dell’attuale Centro Storico che, a detta dei firmatari, causa la “una totale paralisi dell’attività edilizia nel nostro Comune con gravi ricadute sulla economia dello stesso, visto che detta attività è ed è stata, nel tempo una attività trainante della nostra economia quale attività capofila di una filiera di attività tra loro connesse”.
Il nostro auspicio è che si giunga ad una soluzione condivisa e questo si può ottenere con lo snellimento della burocrazia che paralizza molto spesso gli uffici pubblici ed in mancanza della politica, adottare quelle soluzioni che valorizzino il territorio, ad esempio attraverso le ristrutturazioni, preservandone allo stesso tempo le caratteristiche storiche
Di seguito pubblichiamo la richiesta firmata, dobbiamo precisare che, anche se non hanno firmato per svariati motivi, tutti hanno dato la loro adesione.

.

SPETT/LE COMMISSIONE PREFETTIZIA

DEL COMUNE DI BARRAFRANCA

Epc. Al Responsabile del IV Settore

Del Comune di Barrafranca

OGGETTO: Richiesta urgente di incontro.

Con la presente, i sotto firmatari nella loro qualità di liberi professionisti esercenti la propria attività professionale in questo territorio del Comune di Barrafranca,

PREMESSO:

Che i sotto firmatari, con richiesta del 04/03/2021 acquisita al protocollo Generale al n. 4295, nella quale veniva richiesta una riunione urgente avente per oggetto la trattazione delle problematiche inerenti l’organizzazione degli uffici, la trattazione delle pratiche in funzione dell’ entrata in vigore del decreto rilancio, e la situazione attuale del Centro Storico, in data 30/03/2021, su convocazione da parte del Responsabile di Settore, si è svolta una riunione presente l’allora Sindaco del Comune di Barrafranca Prof. Fabio Accardi, ed il Responsabile del Settore Urbanistica ed Edilizia Privata  Ing. Santi Eugenio Diliberto, riguardante le problematiche esposte in oggetto, problematiche  che impediscono il normale svolgimento delle attività prettamente professionali nel nostro territorio, sia per l’organizzazione della struttura del Settore  sia di ordine normativo riguardante il centro storico,  per il quale vi è la necessità di un intervento da parte degli organi amministrativi dell’Ente;

CONSIDERATO:

  • Che nei mesi a seguire e comunque dopo l’insediamento di codesta Commissione Prefettizia, gli stessi, al fine di superare lo stallo venutosi a creare, hanno chiesto e promosso altri incontri con il Responsabile del Settore Urbanistica ed Edilizia Privata, incontri che si sono regolarmente tenuti nella sede Municipale, nei quali è stato presente oltre ad un rappresentante per i Tecnici nella persona del Dott. Geometra Calogero Pistone, anche  l’Architetto designato da codesta commissione quale Supervisore del Settore;
  • Che tutte le varie problematiche discusse in queste riunioni non hanno trovato a tutt’oggi una soluzione ne tanto meno una risposta da parte degli uffici preposti, ne i sotto firmatari sono a conoscenza di  avvio dei procedimenti riguardanti la risoluzione delle problematiche prospettate in sede di incontri;
  • che questo Comune, ad avviso degli scriventi, per questo stato di immobilità, sta perdendo tutte le opportunità riguardanti i Bonus Edilizi i quali impongono delle scadenze non differibili; 
  • che la impossibilità da parte degli attuali interlocutori, Responsabile di Settore e Supervisore, di trovare delle soluzioni adeguate ai tanti problemi esposti in sede di riunione,  sta generando  esisti negativi sull’economia Barrese e sul tessuto sociale del nostro Comune riguardanti lo svuotamento del Centro Storico, che genera inevitabilmente, emergenze sanitarie e di decoro urbano, la impossibilità di eseguire interventi all’interno del centro storico anche se modesti, riguardanti l’adeguamento alle norme sanitarie e/o interventi di ristrutturazione, e non ultimo l’organizzazione dell’Ufficio preposto al controllo di dette attività;
  • Che a seguito di incontri  congiunti, tenutisi tra le categorie degli Ingegneri, Architetti e Geometri, nei giorni scorsi, gli stessi, dopo una attenta rianalisi delle problematiche a suo tempo prospettate, sono addivenuti alla consapevolezza che le stesse sono diventate indifferibili ed urgenti con ricadute negative sul tessuto economico, professionale e sociale del nostro Ente;
  • Che non è più possibile continuare con le condizioni adesso presenti e nella piena consapevolezza che urge un intervento forte da parte degli organi amministrativi dell’Ente al fine di addivenire a delle soluzioni concrete e condivise, ferma restando la nostra piena disponibilità alla risoluzione dei problemi esposti.

CHIEDONO

Alle S.V. Ill.me un incontro urgente, nei luoghi e nei modi che Elle riterranno, per discutere delle problematiche che attanagliano la nostra professione e che da qui a breve sfoceranno, quasi sicuramente, laddove non fosse già successo, in una totale paralisi dell’attività edilizia nel nostro Comune con gravi ricadute sulla economia dello stesso, visto che detta attività è ed è stata, nel tempo una attività trainante della nostra economia quale attività capofila di una filiera di attività tra loro connesse.

CHIEDONO altresì che all’incontro vengano invitati i relativi responsabili degli ordini di appartenenza.

Barrafranca  26/07/2022

FIRMATO

Calogero Pistone
Roberto Ciulla
Balsamo alfonso
Balsamo Salvatore
Salamone Giuseppe
Dario Cucchiara
Alessandro Lo Presti
Giovanni Strazzanti
Geraci Salvatore
Yiuru Zuccala
Luigi La Pusata
Giuseppe Bonanno

Previous ENNA. GDF. DANNI ERARIALI PER 1,7 MILIONI DI EURO NEI CONFRONTI DEL CONSORZIO DI BONIFICA. LA CORTE DEI CONTI CITA IN GIUDIZIO TRE DIRIGENTI.
Next Barrafranca. Politica e partecipazione giovanile, è crisi profonda.