ENNA. Presentato il lavoro conclusivo del Progetto “DIFFERENZE”.

ENNA. Presentato il lavoro conclusivo del Progetto “DIFFERENZE”.

Un lavoro che merita di essere fatto conoscere all’esterno delle 4 mura della scuola. E’ così che Manuela Claysset responsabile nazionale Politiche di genere e Diritti Uisp ha commentato il bilancio finale del progetto “Differenze”, promosso dall’Uisp in 14 comitati provinciali in Italia tra cui Enna e che venerdì scorso 3 giugno è stato presentato alla scuola partner del progetto vale a dire l’IIS Lincoln di Enna. Oltre Manuela Claysset all’evento conclusivo sono stati presenti il presidente regionale e territoriale Uisp Enzo Bonasera e Riccardo Caccamo, la referente Uisp per il progetto Rosalia Manno, la docente Alda Di Dio in sostituzione del dirigente scolastico Angelo Di Dio,. l’assistente sociale Demetra Di Dio Ciantia per l’associazione antiviolenza Sandra Crescimanno . Un viaggio quello intrapreso da una quarantina di studenti delle terze classi per tutto l’anno scolastico, alla scoperta e ad una migliore conoscenza delle problematiche legate alla difficoltà culturale a fare passare il messaggio di parità di genere, insieme a professionisti sia del mondo Uisp ma anche dell’associazione Antiviolenza Sandra Crescimanno che fa parte della rete D.i. Re con cui l’Uisp nazionale ha intrapreso una sinergia. E un ringraziamento particolare anche all’istituzione scolastica del Lincoln ed al dirigente Angelo Di Dio che senza esitazioni ha detto si a questo progetto sin dal giorno che gli è stato proposto. E venerdì 3 giugno all’auditorium dell’Istituto Lincoln si sono ritrovati prima di tutto i protagonisti del progetto vale a dire gli studenti che hanno presentato, i lavori conclusivi realizzati sui messaggi da trasmettere all’esterno per denunciare ancora una volta quanto c’è ancora da fare in questo ambito sociale. “L’Uisp ha voluto fortemente questo progetto – ha commentato Manuela CLaysset – e crede fortemente che questo binomio con il mondo della scuola sia molto importante. Per questo motivo abbiamo deciso di riproporre il progetto anche per il prossimo anno”. Ed a quanto pare per la riconferma c’è anche il Comitato di Enna. Adesso appuntamento per tutti al 10 e 11 giugno quando a Roma sarà presentato l’evento conclusivo con la presenza tutti i 14 i Comitati coinvolti al progetto. GAETANO MILINO

Previous “Trabia e i Lanza”. Rivive nel ventennale il Corteo Storico .
Next Festa della Malanotte, lievito di arte comunitaria