BARRAFRANCA. Approvato il piano triennale Opere Pubbliche 2022.2024 

BARRAFRANCA. Approvato il piano triennale Opere Pubbliche 2022.2024 

Sono otto i capitoli previsti nel Piano. Sono previsti interventi sull’Edilizia Scolastica (A05/08) Infrastrutture sociali altra edilizia pubblica (A05/09) Opere per la difesa del suolo (A02/05) Opere per il turismo e per l’edilizia sportiva (A05/12) Interventi su beni di interesse storico (A05/10 – A05/11) Opere igienico-sanitarie (A02/11) Infrastrutture stradali (A01/01) Infrastrutture del settore energetico (A03/06). Il programma presenta una previsione di investimenti nel triennio pari a 35.276.952,05 euro di cui 5.656.617,62 euro per il primo anno 13.153.230,89 euro nel secondo anno e 16.467.103,54 euro per il terzo anno, per un totale complessivo di n. 31 interventi. Nellarelazione del Piano triennale Opere pubbliche 2022.2024 si legge:Sulla base della documentazione in atti si è proceduto alla redazione degli elenchi delle opere pubbliche da inserire nel programma triennale ed annuale che, rispetto agli anni precedenti, costituiscono un “continuum” con l’inserimento di alcune nuove opere e l’esclusione di quelle già concluse e/o non più di interesse generale e/o non più realizzabili”. “Lo schema di programma è stato redatto – si lelgge nella stessa relazione – dando ordine di priorità per categoria di lavori, livello di progettazione e tipologia d’intervento, all’interno di ogni categoria, tenuto presente che sono prioritarie ope legis le seguenti tipologie: manutenzione, recupero del patrimonio esistente, completamento dei lavori già iniziati, i progetti esecutivi approvati, nonché gli interventi per i quali ricorra la possibilità di finanziamento con capitale privato maggioritario. Per quel che riguarda le categorie é stata data priorità agli interventi di difesa del suolo, edilizia sociale e scolastica, stradali, beni culturali, opere protezione dell’ambiente, igienico sanitario, altra edilizia pubblica, ecc….”. “Un’ulteriore priorità – si legge a cniusura della stessa relazione – è stata data per i progetti che hanno partecipato ai bandi regionali o statali inserendoli nell’elenco annuale, prerogativa indispensabile per accedere ai finanziamenti, come previsto dalla vigente normativa”. Per quanto riguarda il primo capitolo, “Interventi Edilizia Scolastica”,   sono in programma Adeguamento alle norme di sicurezza degli edifici scolastici, Adeguamento e ristrutturazione edilizia della palestra comunale all’interno del plesso scolastico Don Bosco, Adeguamento sismico della scuola media “Giovanni Verga, Adeguamento e ristrutturazione edilizia della palestra comunale all’interno del plesso scolastico Sciascia. Al capitolo “Infrastrutture sociali altra edilizia pubblica” Piano triennale prevede due interventi che riguardano l’adeguamento alle norme di sicurezza e di abbattimento delle barriere architettoniche del patrimonio immobiliare del Comune. In particolare Adeguamento alle norme di sicurezza degli edifici pubblici, Intervento di riqualificazione e decoro urbano di parchi, piazze e giardini del comune di Barrafranca e Accordo quadro per la manutenzione straordinaria degli immobili comunali.  Il capitolo più corposo, con 11 interventi, è “Opere per la difesa del suolo”. La sezione del programma triennale contiene alcune opere per la mitigazione del rischio idrogeologico e del rischio di frana. Questi gli interventi previsti: Intervento per la mitigazione del rischio idrogeologico nell’area classificata a rischio molto elevato in località “Zona a Monte di via degli Orti – S.S. 191” (Area individuata nel PAI al codice n. 072-4BA-047), Consolidamento delle pendici di via Catania – realizzazione infrastrutture per contenimento di versante in frana. Altri interventi inseriti nella sezione “Opere per la difesa del suolo”, Sistemazione idraulica e regimentazione del torrente Canale e sistemazione della strada San Salvatore, Intervento per la mitigazione del rischio di aree del centro abitato a monte di Largo Canale, regimentazione e convogliamento acque piovane nel torrente San Salvatore. Previsti anche  Intervento per la mitigazione del rischio idrogeologico nell’area classificata a rischio molto elevato in località Mintina Sotto Serra – Via Panoramica Belvedere (Area individuata nel PAI al codice n. 072-4BA-048 e Intervento per la mitigazione del rischio idrogeologico nell’area classificata a rischio molto elevato in località “Periferia sud-est dell’abitato” (Area individuata nel PAI al codice n. 072-4BA-045). nella stessa sezione inserita anche la Realizzazione di un muro di contenimento e messa in sicurezza dell’asta torrentizia oggetto di movimenti franosi a salvaguardia delle abitazioni rurali esistenti in c/da Cerumbelli-Pozzillo. Gli ultimi quattro interventi di “Opere per la difesa del suolo” riguardano Esecuzione di opere di raccolta e convogliamento delle acque meteoriche nel quartiere “Costa”, Mitigazione Bivio Catena – messa in sicurezza del viale Generale Cannada, mediante la realizzazione di un collettore per la raccolta delle acque bianche da confluire nel torrente Tardara (2° stralcio funzionale), Intervento per la mitigazione del rischio idrogeologico in contrada “Zotta” ad est dell’abitato e  Intervento per la mitigazione del rischio idrogeologico in contrada “San Giusippuzzu”. Nella sezione “Opere per il turismo e per l’edilizia sportiva” il piano individua due opere per la valorizzazione turistica del Comune e del suo territorio. Una riguarda la riqualificazione della Piazza Fratelli Messina nella zona Sud del centro abitato, l’altra riguarda la ristrutturazione dell’impianto sportivo comunale. In particolare la Ristrutturazione interna ed esterna dello Stadio Comunale – completamento, recupero e piena poli-funzionalità dell’esistente, messa a norma degli impianti ed apertura degli stessi ad usi scolastici e turistici e l’Adeguamento sismico e ristrutturazione della tribuna dello stadio comunale. Sono pure due gli interventi della sezione. “Interventi su beni di interesse storico”. Comprendono il Recupero edificio ex Pretura in via Vasapolli e il Piano del colore, del decoro urbano e della riqualificazione del centro abitato e storico di Piazza Fratelli Messina e Piazza Madonna. Le opere prevedono il restauro dell’involucro esterno ed interno, il consolidamento di parti strutturali e il recupero degli edifici interessati, che vengono riportati alla configurazione originaria. Per le “Opere igienico-sanitarie”previsti Lavori di messa in sicurezza d’emergenza della ex discarica comunale R.S.U. in contrada “Ciolfara-Serralunga”, la  Realizzazione di una piazzuola ecologica con annesso centro valorizzazione inerti da demolizione e lavorazione edili, di una discarica comunale per inerti e del centro comunale di raccolta dei rifiuti urbani ed assimilati. Nella sezione “Infrastrutture stradali”previsti quattro interventi: Cantiere di lavoro – Manutenzione straordinaria della strada vicinale in contrada “Buitto-Sitica”, Lavori di manutenzione straordinaria della rete stradale cittadina, Accordo quadro per la manutenzione ordinaria della rete stradale cittadina e Manutenzione straordinaria e riqualificazione urbana di piazza Fratelli Messina. La sezione “Infrastrutture del settore energetico” prevede Riqualificazione ed efficientamento energetico della rete di illuminazione pubblica del comune di Barrafranca. GAETANO MILINO

Previous GDF CATANIA. Bancarotta fraudolenta, sequestro disposto per oltre 2 milioni di euro, 2 immobili e le attrezzature di un bar di Acitrezza. 
Next Il CIRS di Barrafranca in visita a Radio Luce