ENNA. Orlando Haenna in cerca di conferme contro il Petrosino.

ENNA. Orlando Haenna in cerca di conferme contro il Petrosino.

ENNA. Torna in campo nel torneo di A2 dopo ben 45 giorni dall’ultimo match di campionato la Orlando Pallamano Haenna che, sabato 5 febbraio sarà impegnata a Petrosino contro il Giovinetto. Un match molto atteso in casa ennese che, dopo lo stop per le festività di fine anno e gli impegni della Nazionale, si è fermata ancora per un’altra settimana per quelli dei suoi due uruguaiani nella qualificazione ai Campionati mondiali. Notizie positive per Santiago Ancheta e Geronimo Gojoaga che con la” Celeste” sono riusciti a conquistare un posto ai Mondiali del 2023 in Polonia e Svezia. Morale alto, dunque, per gli ennesi che nella lunga pausa sono stati condizionati dalla mancanza del loro palazzetto che, dopo circa un trentennio, è stato ristrutturato con la posa di un nuovo tappeto di gioco e il riammodernamento dell’impianto elettrico. Trasferta ostica quindi per capitan Guarasci e compagni chiamati a confermare il buon momento di forma che avevano dimostrato prima della pausa, nonostante qualche acciaccato che lo staff medico sta cercando di recuperare. Di contro i marsalesi sono alle prese con una mini rivoluzione di organico con i croati Vidovic e Minic che hanno lasciato la formazione trapanese e sostituiti dal greco Kolovos e dall’italo argentino De Bernardinis. Inoltre la settimana scorsa ancora un arrivo in seno al Petrosino con Vincenzo Pace proveniente dal Girgenti. Novità anche nella Orlando Haenna che ha perfezionato il tesseramento dell’italo argentino Gustavo Guerrero, atleta che il team ennese aveva già contattato la scorsa estate l’estate, ma che non era riuscita a tesserare per problemi di natura burocratica. “E’ una gara che giocheremo per vincere – evidenzia il direttore generale Luigi Savoca – i nostri ragazzi non vedono l’ora di tornare a giocare partite vere e speriamo che la lunga sosta non li abbia arrugginiti. Il Giovinetto è una squadra da prendere con le pinze che, soprattutto in casa, diventa difficile da incontrare per tutti”. “In appena 11 giorni affronteremo ben 4 gare alcune delle quali assai complicate – aggiunge il coach ennese Salvo Cardaci – dispiace non poterle giocare con il “sette” migliore per via di qualche defezione, ma è chiaro che faremo del nostro meglio per ottenere quanti più punti possibili contro avversari temibili, ma alla nostra portata”. GAETANO MILINO

Previous Leonforte. Spaccio di stupefacenti, in mattinata operazione della squadra mobile
Next PIETRAPERZIA. Una famiglia intera di cinque persone – padre, madre, un figlio e due figlie – sterminata dal Covid 19 nel giro di poco tempo. Stroncata dal Covid anche la suocera delle due sorelle.