PIETRAPERZIA. Violento temporale e strade invase da fango e detriti.

La pioggia molto violenta e accompagnata da tuoni e fulmini è cominciata a cadere in maniera molto abbondante nel pomeriggio di martedì 9 novembre 2021 ed è durata fino all’arrivo del buio della sera. Gravi difficoltà per il traffico in transito. Allagata, tra l’altro, la statale 560 Pietraperzia Oasi di Caulonia e le campagne che la costeggiano. Fa una certa impressione vedere gli alberi che affiorano dal mare di acqua che ristagna nei terreni. Non è la prima volta che la statale 560 si allaga specialmente in corrispondenza del bivio di Caulonia di Pietraperzia. La pioggia è stata così violenta che i tergicristalli dei mezzi in transito incontravano difficoltà a spazzare lacqua che cadeva a secchi sui parabrezza. I mezzi leggeri e pesanti hanno camminato a passo d’uomo per cercare di fronteggiare al meglio il mare di acqua, il fango e i detriti che si erano riversati nelle campagne e nella sede stradale. Diverse automobili sono state bloccate dal fiume di acqua e sono rimaste del tempo in panne ferme e in attesa dei soccorsi. Anche il fiume Salso si è ingrossato e ha riversato nei terreni un mare di acqua. Intanto Il sindaco di Pietraperzia Salvuccio Messina ha diffuso un messaggio su facebook comune di Pietraperzia. “A seguito delle abbondanti piogge di oggi pomeriggio scrive il sindaco Salvuccio Messina – che si sono abbattute sul nostro territorio, alcune strade statali e provinciali sono state invase da fango e detriti”. Di conseguenza aggiunge il sindaco di Pietraperzia – ho avvisato lANAS di Palermo che ha provveduto a inviare sulla SS 560 Marcato Bianco delle unità lavorative. Anche la ex Provincia Regionale di Enna sta provvedendo, con lutilizzo di un mezzo meccanico, sulla Strada Provinciale 91 Piano Noci alla sgombero della fanghiglia lungo la sede stradale. Subito dopo il mezzo si sposterà sulla Strada Provinciale 78 Cametrici. In ultimo si avvisa che la Strada Provinciale 30 Borgo Cascino è stata chiusa al transito”. Il sindaco di Pietraperzia Salvuccio Messina conclude: Ringrazio i tecnici dell’ANAS e della ex Provincia di Enna per il pronto intervento nonché i Vigili del Fuoco e i volontari della Protezione Civile Comunale”. GAETANO MILINO

Previous PIETRAPERZIA. Disservizi nella raccolta dei rifiuti.
Next GDF CATANIA: Rinvenuti resti umani in una grotta alle pendici dell'Etna. Il SAGF di Nicolosi scopre un varco di difficile accesso in una grotta lavica che custodiva dei resti umani da circa 40 anni.