PIETRAPERZIA. Arrivano le prime sanzioni per abbandono dei rifiuti

PIETRAPERZIA. Arrivano le prime sanzioni per abbandono dei rifiuti

- in Accadde oggi, Pietraperzia

Ad essere beccati sono stati in tre. Uno di loro, con un Suv scuro, ha lasciato i rifiuti a Vallone di Calò, lungo la strada Chianiole.Gli altri due, rispettivamente con un furgone bianco e con una macchina scura, hanno abbandonato i loro rifiuti in piazzole di sosta lungo la statale 560 Pietraperzia Bivio Capodarso. I tre “sporcaccioni” sono stati individuati grazie alle telecamere dell’impianto di videosorveglianza installate dal comune in punti strategici dell’abitato e anche d strade esterne al paese. A dare notizia delle multe per abbandono di rifiuti è il sindaco di Pietraperzia Salvuccio Messina con un post si facebook comune di Pietraperzia.  “Sono stati individuati i primi incivili – scrive nel social network il primo cittadino di Pietraperzia – che abbandonano i rifiuti lungo le strade e pertanto saranno sanzionati come per legge”. “Si ricorda che questa amministrazione – si legge nello stesso post – sarà sempre vigile e continuerà a posizionare le telecamere in zone diverse su strade interurbane e nel centro abitato, anche perché pulire il territorio è compito degli Enti ma mantenerlo pulito è dovere di ogni cittadino”. “Qui di seguito – conclude il sindaco di Pietraperzia Salvuccio Messina – si riportano le immagini che le telecamere posizionate dal Comune in alcune strade hanno rilevato e copia del verbale sanzionatorio”. Da registrare che le attività di vigilanza e di controllo del territorio vengono effettuate H 24 dai carabinieri della stazione cittadina. Anche i militari dell’Arma hanno beccato, in altre occasioni, persone intente ad abbandonare rifiuti in maniera scriteriata e incontrollata. Anche per loro sono scattate le multe molto salate. I controlli continueranno nel tempo sia da parte delle Forze dell’Ordine che del Comune. GAETANO MILINO

You may also like

BARRAFRANCA. Colpito da una pesante lastra di marmo, finisce in ospedale

Vittima dell’incidente sul lavoro, un uomo di 39