BARRAFRANCA. Nei 4 Comuni siciliani in arancione alleggerite, nei settori bar e ristorazione, le misure stabilite per contenere la diffusione del Covid 19.

BARRAFRANCA. Nei 4 Comuni siciliani in arancione alleggerite, nei settori bar e ristorazione, le misure stabilite per contenere la diffusione del Covid 19.

- in Accadde oggi, Barrafranca

Lo stabilisce, con l’Ordinanza Numero 87 del 31 Agosto 2021, il Presidente della Regione Sicilia nello Musumeci. I quattro paesi interessati al nuovo provvedimento, che avrà efficacia da mercoledì 1 settembre 2021, sono   Barrafranca (provincia di Enna), Niscemi (nel nisseno) e i due Comuni del Ragusano, Comiso e Vittoria. L’alleggerimento delle misure anticovid perché, in seguito alle ulteriori vaccinazioni, si è raggiunta la percentuale del 70 per cento. Nell’ordinanza del presidente Nello Musumeci si legge: “Ulteriori misure per bar e ristorazione nei Comuni dichiarati zona arancione. Ferme restando le vigenti disposizione nazionali per il contenimento del contagio, preso atto del significativo aumento dei soggetti vaccinati con almeno una dose (pari a circa il 70 %), nei territori comunali dichiarati zona arancione con precedenti Ordinanze, dall’1 settembre 2021, nei citati Comuni è consentita, all’aperto, l’attività di ristorazione e, in generale, l’attività di somministrazione di alimenti e bevande (bar, pizzerie, pub, pasticcerie, panifici e similari)”. “Al chiuso – si legge nella stessa ordinanza – il servizio ed il consumo al tavolo è, invece, consentito solo ai clienti dotati di una certificazione verde valida o di quelli esenti sulla base di idonea certificazione medica secondo le vigenti disposizioni”. “IL limite massimo dei commensali – è scritto nella stesso Ordinanza del Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci – al tavolo è di quattro persone, con deroga per i conviventi”. È inoltre consentita –  conclude l’ordinanza – la vendita di cibi e bevande da asporto anche ai clienti sprovvisti di certificazione verde, per i quali permane comunque il divieto di servizi al tavolo al chiuso e di consumazione all’interno dei locali. è sempre consentita l’attività di consegna al domicilio”. GAETANO MILINO     

You may also like

PIETRAPERZIA. Celebrata la giornata della Legalità. Quattro alberi intitolati ad altrettanti giudici uccisi dalla mafia.

La manifestazione, nella mattinata di martedì 28 maggio