PIETRAPERZIA. L’Associazione Ciclistica Barrese e Pietrina – presidente Salvatore Salvaggio – ricorda Pino Messina a cinque anni dalla scomparsa.

PIETRAPERZIA. L’Associazione Ciclistica Barrese e Pietrina – presidente Salvatore Salvaggio – ricorda Pino Messina a cinque anni dalla scomparsa.

- in Pietraperzia

La commemorazione con una pedalata fino alla provinciale 78, a circa sette chilometri da Pietraperzia. L’associazione Ciclistica Barrese e pietrina è partita di pomeriggio da Barrafranca e raggiunto piazza Santa Croce di Pietraperzia. Da lì, ciclisti barresi e pietrini, sono partiti con le loro bici fino a raggiungere la provinciale 78 Bivio Rastrello Point. Tra i presenti anche Filippo Messina, figlio dello sfortunato ciclista pietrino Pino Messina. Il nutrito gruppo di ciclisti si è fermato nelle vicinanze di Camitrici, nel punto in cui Pino Messina è morto il 2 luglio 2016 durante un giro in bici con  i numerosi componenti della Associazione Ciclistica Barrese e Pietrina. Arrivati sul luogo, è stato osservato un minuto di silenzio. Subito dopo, Salvatore Salvaggio ha deposto, nello stesso punto, un casco da ciclista e un mazzo di fiori. Salvatore Salvaggio ha detto: “Per noi Pino Messina era un grande amico. È come se fossimo stati ieri assieme a fare un giro in bici”. “Questo è l’ultimo tratto – ha continuato Salvatore Salvaggio – che Pino ha fatto in bici e noi lo ricordiamo sempre come amico, come ciclista e come tutto”. Salvatore Salvaggio ha concluso: “Osserviamo quindi un minuto di silenzio per ricordarlo e poi vogliamo deporre il casco che abbiamo acquistato come simbolo del ciclismo e dell’affetto che abbiamo per Pino”. GAETANO MILINO 

You may also like

PIETRAPERZIA. Emozione e raccoglimento alla commemorazione del carabiniere Gaspare Farulla.

L’eroico carabiniere – Medaglia d’Argento al Valore Militare