PIETRAPERZIA. Strada Statale 640 Dir Pietraperzia-Caltanissetta. Mercoledì 30 giugno 2021 consegna dei lavori da Anas all’impresa

PIETRAPERZIA. Strada Statale 640 Dir Pietraperzia-Caltanissetta. Mercoledì 30 giugno 2021 consegna dei lavori da Anas all’impresa

- in Pietraperzia

PIETRAPERZIA. Dall’inizio degli interventi l’impresa avrà 240 giorni – otto mesi – per il completamento dei lavori stessi. La bretella è chiusa al traffico dal 2 novembre 2018 a causa di una frana in corrispondenza del viadotto “Villano 1”. La notizia tanto desiderata comunicata dal sindaco di Pietraperzia geometra Salvuccio Messina con un post su facebook comune di Pietraperzia. Questo quanto scrive il sindaco di Pietraperzia nel social network: “Diventano realtà i lavori per il ripristino del viadotto “Villano” della SS. 640 dir (scorrimento veloce per Caltanissetta)”. “L’impegno preso in campagna elettorale – scrive ancora il sindaco Salvuccio Messina – è stato mantenuto, tantissimi viaggi a Palermo, pressioni all’ANAS, alla deputazione Regionale e Nazionale, hanno portato i loro risultati. Mercoledì 30 GIUGNO “corrente anno” è prevista la consegna dei lavori, tanto agognati”. E continua: “Tale arteria servirà da volano per l’economia del nostro paese, per i problemi scolastici sanitari e dei pendolari. Un grazie va all’architetto Nico Curcio che è il Responsabile del Procedimento e all’ingegnere Luigi Gangitano che dirigerà i lavori; a loro auguro un buon lavoro e mi auguro di potere fruire il più presto possibile della tanto desiderata bretella Pietraperzia Caltanissetta”. Il post del sindaco di Pietraperzia si conclude: “Come Sindaco, vertice di questa amministrazione comunale, mi ritengo soddisfatto del mio lavoro e continuerò così per tutto il resto”. Dopo la chiusura della statale 640 Dir le tante persone che la percorrono ogni giorno per motivi di vario genere stanno subendo innumerevoli disagi. Infatti, allo stato attuale, per raggiungere da Pietraperzia la vicina Caltanissetta, si imbocca la provinciale 91 Pietraperzia Piano Noci lunga circa tre chilometri. Al bivio “Malanotte” si imbocca la statale 560 fino a Capodarso. Proprio a Capodarso si entra sulla statale 626 Caltanissetta Gela, per altri dieci chilometri e, infine, si ritorna sulla statale 640 all’altezza della valle del fiume Salso. Tale periplo comporta un notevole allungamento del percorso – sono circa dieci chilometri in più – per un totale di circa trenta chilometri contro i 15 da Pietraperzia a Caltanissetta se si percorre la 640 Dir di Pietraperzia. Anche i tempi di percorrenza, nel fare tale giro, si allungano notevolmente. Da registrare che lo svincolo di Pietraperzia è già illuminato, da alcuni mesi, con luci a led che rendono la zona molto luminosa. Visibilmente soddisfatto per la notizia della consegna dei lavori il sindaco Salvuccio Messina. Il primo cittadino di Pietraperzia afferma: “È una notizia di rilievo per quanto riguarda Pietraperzia e anche per i comuni vicini. Infatti, nella tarda serata di mercoledì 23 giugno 2021 ho avuto notizia che mercoledì 30 giugno 2021é prevista la consegna dei lavori, da parte dell’Anas, all’impresa esecutrice degli interventi”. Il sindaco Salvuccio Messina aggiunge: “Dopo anni di sofferenza, finalmente il risultato positivo si sta vedendo. Avevo preso questo impegno durante la mia campagna elettorale e l’ho portato a termine con esito positivo. Questa strada è un volano, è una risorsa per Pietraperzia sotto tutti i punti di vista: economica, sociale, sanitario – infatti abbiamo il vicino ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta – e quant’altro”. Il sindaco di Pietraperzia Salvuccio Messina dice ancora: “I lavori partiranno nel più breve tempo possibile e quindi vedremo di riprendere a transitare quanto prima sulla statale 640 Dir che, a causa del cedimento del viadotto Villano I, era stata chiusa al traffico circa tre anni fa”. Il sindaco di Pietraperzia Salvuccio Messina conclude: “Il nostro grazie alla deputazione regionale e a quella nazionale e quanti hanno a cuore questa arteria. Quasi tutti i giorni sono stato a Palermo a pressare l’Anas regione Sicilia perché venisse portato a termine il progetto finalizzato alla conseguente consegna dei lavori. Secondo il capitolato di appalto, l’impresa avrà 240 giorni – otto mesi – dall’inizio dei lavori per il completamento degli interventi”. GAETANO MILINO

You may also like

PIETRAPERZIA. Giornata della Legalità in paese.

La celebrazione in programma per le ore 11,00