BARRAFRANCA. Raccolta differenziata. Da lunedì 22 febbraio 2021 si torna al calendario ordinario.

BARRAFRANCA. Raccolta differenziata. Da lunedì 22 febbraio 2021 si torna al calendario ordinario.

BARRAFRANCA. Lo comunica il sindaco Fabio Accardi. Questo il calendario ripristinato da partire da lunedì 21 febbraio 2021: LUNEDÌ: Organico, pannolini e pannoloni. MARTEDÌ: Plastica.  MERCOLEDÌ: Organico, pannolini e pannoloni. GIOVEDÌ: Carta e Cartone. VENERDÌ: Indifferenziata,pannolini e pannoloni. SABATO: Organico e vetro. Lunedì: Sfalcio e scarti di potatura. (Servizio a domicilio previa chiamata al Numero Verde 800 550064). Mercoledì: Mobili e materiali ingombranti. (Servizio a domicilio previa chiamata al Numero Verde 800 550064).  1 e 3° GIOVEDÌ del Mese: Metalli. Il sindaco Fabio Accardi afferma: “Da lunedì 22 febbraio 2021, a Barrafranca ritorniamo con il calendario ordinario della raccolta differenziata. Ricordiamo che, da qualche mese, a causa della indisponibilità delle piattaforme che raccolgono la frazione organica, abbiamo dovuto modificare più volte il calendario della raccolta proprio per sopperire a questa mancanza”. “Finalmente – continua il sindaco Fabio Accardi – dopo un grande lavoro da parte della amministrazione comunale per ricercare piattaforme disponibili per il conferimento dell’organico, siamo riusciti ad ottenere il risultato e, quindi, da lunedì 22 febbraio 2021, possiamo riprendere il calendario ordinario che, ricordo, è quello che è previsto nel nostro piano di intervento”. Il sindaco Fabio Accardi aggiunge: Naturalmente faccio l’appello a tutti a riprendere una buona raccolta differenziata perché, nel tempo, tutti i barresi abbiamo mostrato di essere capaci di raggiungere livelli alti di raccolta differenziata. Sottolineo che, nel 2019, come Comune abbiamo ricevuto la premialità come ‘Comune Virtuoso’ nella raccolta differenziata”. Il sindaco Fabio Accardi continua: “L’obiettivo che ci poniamo per il 2021è quello di ritornare ad essere Comune Virtuoso con la raccolta differenziata. È un problema a carattere regionale. Molti Comuni non hanno piattaforme dove scaricare. Noi siamo riusciti ad ottenere l’apertura dei cancelli di alcune piattaforme e speriamo che lo sforzo che abbiamo messo su possa essere ricambiato per l’ottenimento del risultato sperato che è quello di superare il 70 per cento di raccolta differenziata nel 2021 anche per ottenere un riconoscimento economico che la Regione Siciliana dà ai Comuni che superano il 65 per cento di raccolta differenziata”. Il sindaco Fabio Accardi conclude: “Ci poniamo quell’obbiettivo: di avere un riconoscimento economico da parte della Regione raggiungendo quel traguardo con un abbattimento del costo della bolletta Tari per i cittadini”. GAETANO MILINO                  

Previous ROMA. Lavoro, Giarrizzo (M5s): “A lavoro su proposta di legge per incentivi "South Working".
Next ROMA. Sicilia. “irregolarità nel sistema rifiuti ennese”. Trentacoste (M5s) porta il caso al Senato e interroga il Ministro dell’Ambiente.