BARRAFRANCA. Operazione Ultra. Concessi i domiciliari ad Angelo Cutaia.

BARRAFRANCA. Operazione Ultra. Concessi i domiciliari ad Angelo Cutaia.

- in Cronaca Barrafranca

BARRAFRANCA.  Il Gip presso la procura distrettuale antimafia di   Caltanissetta ha accolto l’istanza di scarcerazione per Angelo Cutaia, difeso dagli   avvocati Angelo Maria Tambè ed Ennio Tambè.  L’indagato era stato sottoposto alla misura cautelare in carcere   per i reati di associazione a delinquere finalizzato allo spaccio di stupefacenti con l’aggravante  mafiosa, per avere partecipato – insieme ad altri  indagati   – all’acquisto  di sostanza stupefacenti da fornitori catanesi, al fine di commettere attività di spaccio . Su istanza motivata e documentata presentata dai difensori,   il Gip di Caltanissetta ha sostituito la misura cautelare della custodia in carcere con la misura degli arresti domiciliari per ragioni familiari con il braccialetto elettronico. Il Gip ha disposto che l’indagato uscirà dal carcere libero nella persona senza scorta, per recarsi presso la propria abitazione, successivamente all’istallazione tecnica del braccialetto elettronico. L’avvocato Tambè aveva già ottenuto per altri assistiti, in sede di riesame, l’annullamento della custodia cautelare in carcere per Giuseppe La Mattina con la rimessa in libertà e l’annullamento per i reati di cui all’articolo 416 bis per Valentino La Mattina, Davide La Mattina e Andrea Ferreri, tutti assistiti dallo studio legale Tambè. GAETANO MILINO 

You may also like

Barrafranca. Intervento del prof. Giovanni Ruggeri sullo spostamenro delle opere in pietra nel parco comunale F. Ferreri

Barrafranca. Le opere istallate permanentemente all’ingresso del parco