ENNA. TAVOLO IN PREFETTURA SU VIABILITÀ NELL’ENNESE. SULLA SP4

ENNA. TAVOLO IN PREFETTURA SU VIABILITÀ NELL’ENNESE. SULLA SP4

GIARRIZZO(M5S) INCHIODA LA REGIONE ALLE PROPRIE RESPONSABILITÀ: “SI SBRIGHINO A RISOLVERE LE PROBLEMATICHE CHE RALLENTANO IL PASSAGGIO AD ANAS”

Enna. Si è concluso il Tavolo provinciale
tecnico-istituzionale permanente, presso la Prefettura di Enna, sulla
mobilità e infrastrutture viarie dell’Ennese, a cui ha preso parte
anche il deputato alla Camera del Movimento 5 Stelle Andrea Giarrizzo,
insieme al viceministro alle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri e alle
altre rappresentanze politiche del territorio, oltre che i sindaci
della
provincia, i rappresentanti della Regione Siciliana e del Libero
Consorzio Comunale, il Provveditore Interregionale per le Opere
Pubbliche e i rappresentanti di Anas.

“Un vero e proprio lavoro di squadra – afferma il parlamentare
Cinquestelle – che sta permettendo, già da alcuni mesi, di sviscerare
le numerose problematiche connesse alla viabilità del territorio e
affrontare passo passo le principali emergenze e portare a compimento
gli interventi più urgenti”.

“Oggi, nel dettaglio, – va avanti Giarrizzo – si è discusso dei
lavori di manutenzione straordinaria che a breve interesseranno
l’intero svincolo di Enna sulla A19 Palermo-Catania, compreso il
viadotto ‘Euno’; dei lavori di completamento della direttrice
Nord-Sud, la SS117 Centrale Sicula e, quindi, l’impegno preso da ANAS
di realizzare in tempi celeri (entro ottobre) il progetto di
adeguamento
per i Lotti C, quelli che collegheranno Nicosia a Leonforte e
all’Autostrada A19 (progetto che sarà successivamente discusso e
concertato direttamente con le rappresentanze e i sindaci del
territorio, prima che lo stesso venga presentato al Consiglio Superiore
dei Lavori Pubblici); e delle problematiche relative allemergenza
viabilità nelle strade di competenza della ex Provincia di Enna, con un
focus particolare sulla SP4, di cui mi occupo personalmente da diverso
tempo con l’obiettivo di agevolare una soluzione urgente e giungere
alla statalizzazione e al conseguente passaggio di competenze dalla ex
Provincia ad Anas”.

“Nonostante, infatti, la Strada Provinciale 4 rappresenti una delle
più importanti infrastrutture dell’intero territorio della provincia
di Enna, che collega la SS192, da un lato, e la SS117 dall’altro; ma
soprattutto, che collega i principali siti turistici all’autostrada
(Piazza Armerina e quindi il sito patrimonio Unesco della Villa del
Casale, Morgantina – Aidone); nonché strada di collegamento alla zona
industriale di Dittaino e al centro commerciale Outlet Village, che
ricade quindi in pieno territorio della ZES di recente costituzione; –
spiega il deputato – oggi, versa in condizioni disastrose e di totale
abbandono, con frane, buche, smottamenti, avallamenti e deformità,
oltre alla mancanza dell’elemento fondamentale della segnaletica
orizzontale che aiuta gli automobilisti soprattutto nelle ore serali e
d’inverno in caso di nebbia fitta”.

“Risale, addirittura, al 2009 la prima procedura per l’intesa tra
Provincia e Anas di statalizzazione, ma non era mai partita la proposta
dalla Regione. Un percorso che ho riproposto personalmente già da
diverso tempo e che, in effetti, ha portato ad una nuova stipula tra i
due Enti. La richiesta, dunque, è stata avanzata nuovamente ed è già
stata portata avanti a tutti i livelli istituzionali, ma oggi c’è un
cavillo che va sbloccato, infatti, ai sensi del Decreto Legislativo 461
del 99, Anas dovrebbe gestire 2200 chilometri di strade provinciali e,
invece, ne gestisce già 3400. Ciò non toglie, comunque, che stiamo
cercando soluzioni e stiamo facendo i dovuti approfondimenti perché
questo passaggio di competenze possa concretizzarsi nel minor tempo
possibile; passaggio, appunto, indispensabile e voluto dalle diverse
parti. Sia chiaro, comunque, che l’interesse primario resta quello di
avere finalmente una strada degna, vista la grande importanza che
riveste per l’intero territorio, e non tanto chi sia l’ente gestore.
A tal proposito, si usino prima possibile i soldi dello Stato,
stanziati
per la manutenzione straordinaria, anche per la SP4, per mettere in
sicurezza il ponte Mulinello e i tratti più disastrati, nellattesa che
la regione sblocchi il passaggio ad Anas”.

“Intanto, dalla ex Provincia, arriva la conferma che stanno per
iniziare i lavori di manutenzione per 354 mila euro: fondi che non
consentiranno di portare la strada ai livelli auspicati, ma che
permetteranno gli interventi più urgenti. Allo stesso tempo, ho
segnalato ai dirigenti del Libero Consorzio che, da dicembre, sto
facendo richieste continue di accesso agli atti alla ex Provincia, in
modo da poter agevolare una proficua collaborazione, ma continuo a non
ricevere risposta”.

“Infine, colgo loccasione per ringraziare il Prefetto di Enna, la
dott.ssa Matilde Pirrera, vista la grande disponibilità mostrata sin
dal suo insediamento ad affrontare le diverse problematiche che
attanagliano il nostro territorio, tra queste quelle connesse alla
viabilità”.

“Non ci sono colori politici nellaffrontare questa tematica così
delicata e occorre fare rete, perché è un problema che riguarda tutti.
Bisogna solo rimboccarsi le maniche e agire per il bene di tutti i
cittadini.
Ho tenuto a rinnovare a tutti gli attori presenti la mia massima
disponibilità e impegno per supportarli nellaffrontare concretamente le
problematiche. La nostra viabilità ha bisogno di fatti”. GAETANO MILINO

Previous Annuncio Centro servizi funerari G.B.G Sara Costa anni 70
Next Palermo. A 40 anni dalla sua morte per mano mafiosa, il ricordo del Giudice Gaetano Costa. Incontro –dibattito, il 6 agosto in piazzetta Bagnasco, per fare il punto sulla lotta alla mafia