PIETRAPERZIA. Ingoia una pallina e muore. Vani i soccorsi.

PIETRAPERZIA. Ingoia una pallina e muore. Vani i soccorsi.

 PIETRAPERZIA. Vittima del drammatico fatto un bambino di 18 mesi. Il piccolo ieri sera, nella sua casa, mentre giocava, ha ingoiato la pallina. Immediatamente soccorso, è stato trasportato all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta con l’ambulanza del 118.  Al nosocomio nisseno, purtroppo, il bimbo è arrivato privo di vita. I medici hanno fatto di tutto per rianimarlo ma il loro intervento si è rivelato vano. Scene di disperazione tra i familiari e tra i conoscenti. La notizia ha lasciato il paese senza fiato. La pallina aveva una ventosa e sarebbe rimasta attaccata alla trachea. Lutto cittadino proclamato dal sindaco Antonio Bevilacqua quando la salma dello sfortunato bambino arriverà in paese per la tumulazione. La salma del piccolo non è stata ancora riconsegnata alla famiglia perché verrà sottoposta ad autopsia. La Procura della Repubblica di Enna ha aperto un fascicolo come atto dovuto. Il piccolo aveva una sorellina di sei anni. Il sindaco Antonio Bevilacqua dichiara: “Purtroppo c’è poco da dire e, in questo momento, c’è da stare in silenzio e provare ad immaginare il dolore della famiglia che sarà terribile”. Il sindaco Antonio Bevilacqua conclude: “Speriamo di essere in qualche modo vicini loro in questo momento drammatico. Ci raccorderemo con i parroci di Pietraperzia per vedere di organizzare un momento di preghiera virtuale per questo povero bimbo. Tutta la comunità si stringerà, a prescindere dal momento e dal giorno, spiritualmente ai genitori e alla famiglia dello sfortunato bambino”. GAETANO MILINO  

Previous Pietraperzia. Primo caso di contagio lo comunica il sindaco Antonio Bevilacqua, deceduta la signora.
Next PIETRAPERZIA. Raccolta fondi dalla Protezione Civile comunale.