Barrafranca. L’ex sindaco Angelo Ferrigno; “Il sindaco Accardi ha scritto inesattezze ed offende la mia amministrazione”

Barrafranca. L’ex sindaco Angelo Ferrigno; “Il sindaco Accardi ha scritto inesattezze ed offende la mia amministrazione”

- in Barrafranca

Barrafranca. Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa inviato alla nostra redazione da Angelo Ferrigno ex sindaco della nostra cittadina dal 2007 al 2012 con il quale contesta e precisa alcune affermazioni fatte dall’attuale sindaco Accardi dopo la pubblicazione di un manifesto da parte delle opposizioni affisso anche nelle strade cittadine. Ma ecco il comunicato di Angelo Ferrigno.

Cari Concittadini, da giorni tutti abbiamo letto sui social i commenti riguardanti lo scontro tra il Sindaco e i consiglieri di opposizione che hanno affisso e pubblicato un manifesto.
Pur nel rispetto dei ruoli e delle cariche, voglio esprimere la mia idea sull’argomento RIFIUTI nella qualità di Sindaco del comune di Barrafranca dell’anno 2007 all’anno 2012.
Il Sindaco Accardi ha più volte ribadito sui social, in maniera compulsiva,
numerose affermazioni che colpiscono ed offendono oltre ANGELO FERRIGNO, nella qualità di ex Sindaco, ma anche tutti i consiglieri, gli Amministratori e Funzionari che hanno collaborato con me negli ultimi anni della mia Sindacatura (compresa l’attuale Assessore Arena Stella che oggi è Assessore con il Sindaco Accardi) con l’unico fine di amministrare per il bene e il risparmio dei cittadini.

Il Sindaco Accardi afferma: ” La tassa dei rifiuti finora è stata calcolata sul deliberato del 2011….”

Prima inesattezza ( voluta?) : La tassa dei rifiuti è stata calcolata sul deliberato del 2013 cioè la deliberazione del Consiglio Comunale n 104 del 29/11/2013.

Il Sindaco Accardi afferma: Il Consiglio Comunale del 2011, contrariamente alla norma contabile e al diritto su società partecipate da enti pubblici, deliberava l’approvazione di un servizio sottostimato…”

Seconda inesattezza: l’ultimo Consiglio comunale che ha deliberato il PEF era stato quello del 2013 con la deliberazione del Consiglio Comunale n 104/2013. Inoltre il Sindaco Accardi omette di descrivere quali siano le norme Contabili violate. Infine la deliberazione del 2013, così come quella del 2011, Amministrazione FERRIGNO, riporta i pareri favorevoli del Segretario Generale Dr Giovanni Cavallaro (NOTAIO Dell’Ente) e dal Capo Settore Rag.Zuccala Antonio.

Il Sindaco Accardi afferma:
Questo GIOCHETTO DELLA VECCHIA POLITICA è costato all’ente circa 506.000,00 di debito annuo per circa 10 anni.

Terza inesattezza :
il Sindaco dice che il piano redatto dall’ATO 2011 prevedeva un costo circa di € 2.200.000
Falso.
IL piano inviato dall’ ATO al Sindaco Ferrigno con protocollo
numero di 3734 del 18/03/2011 era di € 1.782.965,02 oltre iva, quindi 1.782.965.02+10%= *1.916.261,52 da dove é venuta fuori questa somma di €. 2.200.000, mah…
Comunque facendo un calcolo elementare: 506.000,00. * 10 anni= 5.060,000,00, per cui oggi il Comune dovrebbe avere *5.060,000,00 di debito per il piano rifiuti 2011 e 2013, di nuovo mah…

Il prof. Accardi da la colpa alla VECCHIA POLITICA .

Quindi I Sig . Consglieri Comunali:
Del 2011

1) FERRIGNO ANGELO

2)BEVILAQUA SALVATORE (assente)

3)TROPEA SAVERIO

4)GIUNTA GIUSEPPE

5)GUELI CALOGERO

6) COSTA CALOGERO

7)VETRIOLO GIUSEPPE (assente)

8) FERRIGNO SALVATORE G.
(assente)

9)PUZZO SALVATORE (assente)

10)CUMIA LIBORIO (assente)

11)PATTI SALVATORE (assente)

12)MARCHI SALVATORE
(assente)

13) COSTA SERENA
(assente)

14)NICOLOSI CALOGERO

15)CALTAUTRO MASSIMILIANO (assente)

16)CIULLA ANGELO

17)CASCIO BIAGIO
(astenuto)

18)FLAMMA SALVTORE (assente)

19)LAPUSTA MICHELE

20)BRUNO ARCANGELO

E I SIG. CONSIGLIERI COMUNALI DEL 2013

1) CUMIA SALVATORE

2) ZUCCALA CALOGERO

3) FERRIGNO FABRIZIO

4) LO MONACO GIUSEPPE

5) LA PUSATA MICHELE(assente)

6) DI DIO GIOVANNI

7) CUMIA LIBORIO

8) VETRIOLO GIUSEPPE

9) SPATARO SALVATORE

10) FERRIGNO GIUSEPPE

11) PUZZO SALVATORE 1955

12) FERRIGNO ANGELO (assente)

13) PUZZO SALVATORE 1958

14) BEVILACQUA SALVTORE

15) FARACI ALESSANDRO

16) PATTI
GIOVANNI

17) SICILIANO ANGELO

18) NICOLOSI SALVATORE

19 SALVAGGIO ALESSANDRO

20) PATERNO ANGELO

approvando la proposta di deliberazione fatta dai Tecnici Comunali Zuccalà e Diliberto.
Non accettare il progetto proposto della società d’ambito Ennaeuno S.p.A in quanto incongruo, eccessivo ed illegittimo .
Pertanto approvando i PIANI FINANZIARI 2011 e 2013, di € 1.494.141,61 Compreso IVA ( e non al netto di IVA). Facendo risparmiare a tutta la Comunità la somma
di € 467.119,91
vengono accusati oggi di aver votato un piano ILLEGITIMO. Non basta il tempo per continuare a dire mah…

Inoltre il Prof. Accardi afferma : ” …il piano d’intervento doveva essere redatto dall’ATO e nel 2011 prevedeva un costo di circa € 2.200.000,00 e non di 1.515.000,00 per disposizione legislativa e non quello del Tecnico Comunale ( INCOMPETENTE )…”

Quarta inesattezza: Tralasciando la contorta impostazione del pensiero, sicuramente partorito da una mente altrettanto contorta, il piano del 2013 fotocopia del 2011 riporta tutti i pareri di regolarità tecnica e contabile. Inoltre, le rappresento che il piano del 2011 fu redatto da professionalità che ritengo e confermo tutt’altro che incompetenti, ma da Tecnici di alta professionalità, competenza e di responsabilità. Mi riferisco al Capo Settore Geom. Zuccala Giuseppe e ai suoi colleghi. Comunque Sig. Sindaco Accardi mi sorge un dubbio! Vorrei fare una riflessione: dato che lei ritiene INCOMPETENTE il tecnico che ha redatto il piano 2011,(Geom. Zuccala Giuseppe, Capo Settore), anche il piano del 2013 redatto dal Capo Settore Dott. Eugenio Diliberto ė INCOMPETENTE essendo uguali i due piani.
Allora come mai ha deciso di nominarli entrambi Capi Settori Comunali? Mah…
Ovviamente mi dissocio da questo “Suo” pensiero ritenendo sia il Geom. Zuccalà sia il Dott. Diliberto due validi dirigenti.
Comunque Sig. Sindaco potrei continuare, non voglio polemizzare ma non accetto bugie e falsità. Ho risposto perché era corretto e doverso per chi legge il post capire e leggere la verità, come si evince dalle delibere del piano rifiuti 2011 e 2013.
Nell’ occasione volevo augurare agli Amministratori e ai Consiglieri, nel rispetto dei ruoli, un Buon lavoro. Infine invito al nostro Sindaco Accardi e a tutti i Consiglieri Comunali a non fare la politica dell’ odio, del rancore e dell’offesa personale, ma di ritornare alla Politica della gentilezza, della disponibilità e dell’umiltà che sono i principi fondamentali per migliorare la nostra Città. Aggiungo per ultimo: Sig. Sindaco se ritiene opportuno sono disponibile ad un dibattito pubblico a Radio Luce, con l’intento di confrontarci sul Piano Rifiuti.
Buon lavoro.

You may also like

ASP Enna. Attivato il Day Service Riabilitativo all’Ospedale Chiello di Piazza Armerina

L’importante servizio del Day Service Riabilitativo (D.S.R.) è