“Cantannu di Rosa” un cd dedicato a Rosa Balistreri

“Cantannu di Rosa” un cd dedicato a Rosa Balistreri

La Società Storica Catenese è un’associazione culturale fondata nel 1955. Ha lo scopo di mantenere vivo l’aspetto artistico, di difendere l’aspetto storico e monumentale, di promuovere attività culturali e di diffondere l’amore per la Sicilia e la propria terra Catania nel mondo.

Tra le tante iniziative ed espressioni artistiche, l’evento “Cantannu di Rosa” di Mimmo Aiola e Laura Giordani, ha avuto successo. Un duo comico e teatrale, indubbiamente talentuosi musicisti,hanno presentato il loro cd, dedicato a Rosa Balistreri. La nota cantautrice del Sud, esattamente di Licata,un paese della Sicilia dove “lu mari, lu suli, è “Terra can un senti” ma su le radici mia”, fu riconosciuta a livello mondiale. Di Rosa ancora oggi si ricorda, caratteristica la voce e la sua storia raccontata e accompagnata dalla chitarra.

Grazie alla bravura di Mimmo e Laura, cantando i pezzi: ” Mi votu e mi rivotu”, “Cu ti lui dissi” “Terra ca nun senti” ecc.., la presenza di Rosa si avvertiva, i due affiancanti dal poeta Fabrizio Ferreri e tra una canzone e l’altra nascevano battute spontanee e forti applausi, richiedendo anche bis. Aria di grande festa in onore della cantautrice licatese e per finire come Rosa faceva nelle serate, banchetti di olive, pane, formaggio e vino a cura del ristorante Masseria Carminello. Si ringraziano i presenti per aver accolto in numerosi l’invito, la Società Storica Catanese, il Gruppo Ambiente s.r.l, Barbara Artemis e Antonio Rosano. Il cd “Cantannu di Rosa” è andato a ruba perchè “Ancora a to vuci si senti”.

Angelica Ausilia Giadone

You may also like

Crisi agricoltura. Venezia (PD): “Servono azioni concrete e immediate. Non c’è più tempo da perdere”

“Rispetto al prolungarsi delle legittime proteste degli agricoltori