PIETRAPERZIA. Il M5S risponde al comunicato della consigliera comunale Rosalba Arcadipane.

PIETRAPERZIA. Il M5S risponde al comunicato della consigliera comunale Rosalba Arcadipane.

- in Pietraperzia

PIETRAPERZIA. Lei era stata candidata al consigliop comunale, nella primavera 2015, nella lista del Movimento 5 stelle. Ora la Arcadipane dice di uscire dal Movimento 5 Stelle e si dichiara indipendente. La Arcadipane ha dichiarato pure di riconoscersi nel gruppo consiliare di opposizione Di Gloria Romano. Al suo comunicato risponde per le rime il Movimento 5 Stelle attraverso il capogruppo consiliare Salvatore Messina.Purtroppo in seno alla seduta di Consiglio Comunale dello scorso 27 giugno – dichiara Salvatore Messina – abbiamo appreso, a sorpresa ed a malincuore, della decisione della neo consigliera Rosalba Arcadipane – da poco subentrata al dimissionario Calogero Falzone – di abbandonare il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle per dichiararsi ambiguamente “indipendente” ma facente riferimento al “Gruppo Romano-Di Gloria” (così inteso dalla stessa Arcadipane, forse inconsapevole del fatto di avere sostanzialmente aderito al Partito Democratico, perché di questo si tratta)”. “La notizia – continua il capogruppo consiliare pentastellato – non ci ha, tuttavia, sconvolto più di tanto, dato che gli atteggiamenti della Arcadipane, fin dall’immediatezza delle scorse elezioni del 2015, hanno evidenziato una scarsa aderenza ai principi del Movimento 5 Stelle in cui, immaginiamo, che la stessa non abbia mai creduto veramente. Dall’inizio di questa legislatura, la stessa non ha mai preso parte a nessuna delle iniziative né del Movimento, né della amministrazione pentastellata, così come non l’abbiamo più vista in nessuna delle periodiche riunioni. Da tempo ha anche abbandonato i canali di comunicazione utilizzati dagli attivisti 5 stelle locali ed, infine, ha confermato la definitiva presa di distanze dal nostro gruppo aderendo ed addirittura promuovendo il sedicente comitato cittadino che vuole l’immediata (ed irreale) apertura della cosiddetta strada delle Chianiole in aperta polemica con il nostro sindaco e con l’amministrazione comunale”. Salvatore Messina continua: “A nostro avviso, non ci vuole molto a comprendere la natura spiccatamente strumentale di tale fantomatico comitato, formato da personaggi con lunghi trascorsi politici che non hanno lesinato nemmeno intollerabili attacchi ed offese personali al sindaco. Per questi motivi, ed immaginando la mossa della Arcadipane, il nostro capogruppo ha evitato prudentemente di nominarla all’interno delle commissioni consiliari, in sostituzione di Calogero Falzone, probabilmente scombinando la strategia della stessa che, all’atto del subentro, aveva dichiarato di aderire al gruppo del Movimento 5 Stelle pensando, magari, che avrebbe ottenuto quei posti per svelarsi solo in un secondo momento”.  Il capogruppo consiliare dei 5 Stelle Salvatore Messina continua: “Alla stessa seduta di consiglio comunale il Movimento 5 Stelle, per bocca di Filippo Bevilacqua, ha, quindi, chiesto le dimissioni della Arcadipane perché così prevedono gli impegni presi all’atto della candidatura per far posto a chi si rivede ancora nel Movimento. Infatti, chi l’ha votata lo ha fatto votando M5S e non Pd e, non dimettendosi, tradirebbe, prima di tutto, i suoi stessi elettori”. E conclude: “Confidando nelle dimissioni della Arcadipane, segnaleremo comunque la stessa ai competenti organi del Movimento al fine della sua espulsione”. GAETANO MILINO

You may also like

ASP Enna. Attivato il Day Service Riabilitativo all’Ospedale Chiello di Piazza Armerina

L’importante servizio del Day Service Riabilitativo (D.S.R.) è