PIETRAPERZIA. Operazione Antimafia “Kaulonia”. Plauso alle forze dell’ordine dai sindaci di Pietraperzia e di Barrafranca.

PIETRAPERZIA. Operazione Antimafia “Kaulonia”. Plauso alle forze dell’ordine dai sindaci di Pietraperzia e di Barrafranca.

- in Barrafranca, Pietraperzia
KODAK Digital Still Camera

PIETRAPERZIA. Sulla brillante operazione Antimafia “Kaulonia” ad opera dei carabinieri, un plauso alle forze dell’ordine arriva dai sindaci di Pietraperzia Antonio Bevilacqua e di Barrafranca Fabio Accardi. Il sindaco Antonio Bevilacqua dichiara: “Un plauso, a nome di tutta la cittadinanza, alle forze dell’ordine che hanno lavorato in maniera eccellente per riportare la legalità nel nostro territorio”. “È duplice la soddisfazione – continua il sindaco Bevilacqua – anche perché si mettono in luce gli eventi dell’immediato passato; sono tutti eventi che riguardano i tre, quattro anni passati compresi anche eventi personali come gli attentati che ci hanno coinvolto. È quindi importante che le forze dell’ordine abbiano raggiunto questo obiettivo”. “Siamo soddisfatti e fiduciosi – conclude il sindaco di Pietraperzia Antonio Bevilacqua – che, finalmente, questa comunità possa reagire, una volta per tutte, positivamente con una forma di orgoglio per dire che Pietraperzia è migliore di quella che, purtroppo, è stata rappresentata in questi anni a causa di questi personaggi”. Intanto il sindaco Antonio Bevilacqua, con un post su Facebook Comune di Pietraperzia, scrive: “Grazie a nome di tutta la collettività ai magistrati ed alle forze dell’ordine che sono quotidianamente impegnati per sconfiggere definitivamente la piaga mafiosa che danneggia irreparabilmente il nostro territorio, in termini di immagine, di reputazione, di economia e di sviluppo. La mafia non può e non deve tenere in ostaggio un’intera collettività e non può deturpare il nome di Pietraperzia a livello nazionale. Per questo, la lotta alla mafia deve rimanere una priorità per le Istituzioni e per la società civile tutta, fino al suo definitivo tracollo! Oggi più che mai suonano attuali le parole del giudice Paolo Borsellino: “Se la gioventù le negherà il consenso, anche l’onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo”.

Fabio Accardi, sindaco di Barrafranca, afferma: “Questi arresti dimostrano, che le organizzazioni mafiose sono ancora fortemente presenti nel territorio”. “Ci complimentiamo con le forze dell’ordine – continua il sindaco Fabio Accardi – per l’operazione che hanno svolto. Esprimiamo sempre la vicinanza per il lavoro che svolgono nei nostri territori che sono alquanto difficili” “Ancora c’è tanto da fare – aggiunge il sindaco di Barrafranca Fabio Accardi – per affrancare la nostra terra da questo male che si chiama mafia”. E continua: “Bisogna lavorare anche  a livello culturale per cambiare la cultura di questa terra e quindi far sì che quello che avvenne nel 1992, quando ci fu uno scatto di orgoglio dei siciliani, torni nuovamente in auge e che la Sicilia e i siciliani dicano no alla mafia in maniera forte e severa”. E conclude: “Ci riserviamo, più in là, di rilasciare ulteriori dichiarazioni appena avremo notizie più certe”. GAETANO MILINO

You may also like

ENNA, SABATO SCORSO LA “GIORNATA MONDIALE DEL DONATORE DI SANGUE” FRATRES CEM. SANGUE, ENNA CAPOLUOGO VIRTUOSO

Enna, per un giorno, capitale della donazione di