ENNA. Otto milioni contro il degrado in otto Comuni Dell’Ennese.

ENNA. Otto milioni contro il degrado in otto Comuni Dell’Ennese.

ENNA.  I finanziamenti maggiori sono stati ottenuti da Regalbuto e Troina. Oltre 8 milioni di euro per riqualificare aree degradate dei centri storici di otto centri  della provincia di Enna. Si tratta di fondi per lo sviluppo del territorio, la tutela dei beni culturali, il risanamento dei centri storici e la messa in sicurezza di zone a rischio idrogeologico. Il finanziamento è stato concesso  ai Comuni che abbiano meno di quindicimila abitanti.  Le somme erogate dall’assessorato regionale alle lnfrastrutture. Quasi tutti i Comuni ammessi hanno ottenuto finanziamenti al di sopra di un milione di euro. Le somme ottenute  permetteranno ai beneficiari di migliorare i centri urbani.  A fare la parte del leone – con un milione 250 mila euro – sono stati Regalbuto e Troina. A Regalbuto finanziato il progetto per la manutenzione straordinaria della chiesa Santa Maria del Carmine. gli interventi, in tale chiesa, per importanti interventi strutturali. Al Comune di Troina le somme saranno destinate ad opere di urbanizzazione primaria tra via Fisicaro e il parcheggio di via Rizza. In tale ottica, verrà realizzata la strada di collegamento con interventi di messa in sicurezza di tutta l’area all’interno del centro abitato. Il tutto  per la prevenzione del rischio di dissesto idrogeologico. Ad Agira è stato finanziato il progetto di riqualificazione e arredo urbano per il quartiere Santa Maria, via Diòdorea e per il primo stralcio di interscambi in piazza Roma per un totale di un milione e 200 mila euro. Un milione di euro va ad Aidone. In tale centro  saranno realizzate le opere di riqualificazione del quartiere San Lorenzo. Ad Assoro, per il risanamento di via Angeli e del centro-storico, erogato  un milione e 100 mila euro. Al  Comune di Barrafranca vanno 752 mila euro. La somma verrà utilizzata per il restauro, consolidamento e risanamento della chiesa Madre – Maria. della Purificazione. A Valguarnera con 565 mila euro sarà realizzato il restauro conservativo della chiesa di San Liborio. A Villarosa vanno 920 mila euro per il restauro conservativo e l’abbattimento delle barriere architettoniche della  chiesa di San Giacomo Maggiore e della parrocchia. I Comuni che nel 2018 hanno presentato richieste di finanziamento erano dieci. Sono stati esclusi Centuripe per lavori di  riqualificazione della villa comunale e Pietraperzia per interventi di risanamento e restauro della chiesa San Giuseppe. GAETANO MILINO

Previous Barrafranca. Salvatore Licata ricorda il Dott. Angelino Ippolito
Next Barrafranca. Legge di bilancio 2019, il senatore Fabrizio Trentacoste M5S incontra i cittadini barresi