Barrafranca. Accardi scrive al Prefetto, «C’è preoccupazone per i tanti episodi di microcriminalità»

Barrafranca. Accardi scrive al Prefetto, «C’è preoccupazone per i tanti episodi di microcriminalità»

- in Barrafranca

BARRAFRANCA. «Vogliamo una città più sicura e per i numerosi fatti di criminalità avvenuti nella cittadina invito il prefetto a valutare se convocare un comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico». Così si esprime il sindaco Fabio Accardi dopo i recenti danneggiamenti subiti da due bar di viale della Repubblica. Dallo scorso. 10 di agosto, giorno in cui si è avvenuto l’incendio doloso ai danni dell’esercizio parafarmaceutico di Giovanni Paternò, si sono susseguiti fatti più o meno gravi tra cui numerosi furti di appartamento anche con i proprietari iì casa. Accardi oltre ad avere inviato una nota al prefetto di Enna per valutare l’opportunità di convocare un comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico, ha incontrato a Enna il comandante provinciale dei carabinieri Saverio Lombardi per un confronto sulla sicurezza nel territorio barrese.

«Ho espresso preoccupazione – dice Accardi – per quello che succede a Barrafranca e che sta minando la serenità dei nostri concittadini. Anche il consiglio comunale si è riunito in convocazione straordinaria proprio per sottolineare la preoccupazione dell’intera comunità e per avanzare richieste precise. Per questo ho richiesto al comandante Lombardi di implementare la stazione locale dei carabinieri con più uomini e che venga assegnato in tempi brevi il nuovo comandante della stazione». L’ultimo comandante della stazione è stato Pasquale Scordella, poi trasferito, e il sindaco chiederà un incontro con il comandante della legione carabinieri di Sicilia per chiedere la possibilità di una tenenza nella cittadina.

<‘Ho espresso la mia vicinanza – continua Accardi – ai carabinieri che operano nella cittadina e al maresciallo Canzonieri che regge l’attuale staziòne. Il comandante provinciale Lombardi ha rassicurato che porrà la giusta attenzione alle richieste della comunità barrese e si è reso disponibile ad approfondire le richiesté dell’amministrazione. Ci a- spettiamo risposte concrete prima tra tutte un nuovo comandante per la nostra stazione dei carabinieri e l’implementazione della dotazione organica». In questi giorni anche la polizia è presente nel territorio con le sue volanti: «Chiederò un inontro cn il questore di Enna che si è sempre mostrato vicino alla nostra comunità» conclude Accardi con l’invito alla cittadinanza a segnalare fatti e circostanze che potrebbero essere utili agli inquirenti nella risoluzione dei casi.
«C’è preocCtipazone per i tanti episodi di microcriminalità»
RENATO PINNISI La Sicilia

You may also like

ENNA, SABATO SCORSO LA “GIORNATA MONDIALE DEL DONATORE DI SANGUE” FRATRES CEM. SANGUE, ENNA CAPOLUOGO VIRTUOSO

Enna, per un giorno, capitale della donazione di