Barrafranca. Gli attivisti del M5S ritornano al Belvedere, il comunicato stampa

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa pervenuto dal gruppo barrese che ha ritrovato sul luogo dove furono piantati degli alberi, l'inizio di un nuovo accumulo di rifiuti.

M5S di Barrafranca – Meetup “Il Cambiamento”

Ieri sera siamo ritornati sotto il belvedere dove a Novembre in occasione della festa dell’albero, a seguito di una manifestazione nazionale promossa dal Movimento Cinque Stelle dal titolo “Alberi per la vita”, alcuni cittadini e attivisti hanno piantato 30 alberi di Leccio donati dal vivaio forestale. Lì dove per anni c’era stato il serpentone di rifiuti che i cittadini depositavano ai tempi dell’emergenza-rifiuti ecco invece la rinascita, gli alberi in segno di vita.

Durante l’anno ci siamo presi cura di questi piccoli alberi estirpando le piante infestanti in primavera, zappando il terreno intorno alle piantine e rimpiantumando qualche albero che non ce l’aveva fatta o era stato rubato. Ieri abbiamo praticato una abbondante irrigazione necessaria, viste le temperature estive.
Per innaffiare le piante si è messo a disposizione, offrendo la propria prestazione in maniera gratuita, il signor Bonaffini Giacomo, titolare della ditta “il Re dell’acqua”, che ci ha permesso di irrigare gli alberi. Il suo è stato un contributo a titolo gratuito, fatto con il solo interesse di “far del bene” per la propria città.
Lo ringraziamo di cuore perchè è importante che in una comunità l’interesse pubblico e il bene comune stiano a cuore di tutti!
Grazie Giacomo!

Ogni gesto o azione del singolo cittadino può essere utile all’intera comunità.

Gli alberi stanno bene. Noi li continueremo a custodire e seguire nella loro crescita!

Un segnale poco piacevole c’è stato dato però dalla presenza di tre nuovi sacchetti d’immondizia lasciati da qualcuno sicuramente a seguito dei recenti disservizi della ditta che ha appaltato il servizio differenziata.
I nostri portavoce in consiglio stanno seguendo con attenzione tutta la problematica rifiuti.
Nello specifico degli abbandoni dei rifiuti faranno ogni azione necessaria ad assumere ulteriori informazioni e capire i motivi che stanno portando a continue e ripetute criticità nel servizio di raccolta rifiuti.

Così come approfondiranno i motivi che hanno portato al mancato percepimento delle retribuzioni da parte degli operatori del cantiere di Barrafranca, transitati nella ditta Co. Ge.si. srl.

A riveder le stelle!

 

Previous Pietraperzia. Appello alla donazione del sangue da parte del presidente dell’AVIS Luigi Sardo
Next Dieci Comuni siciliani nel progetto “Il Cammino dei Branciforti”.