Pietraperzia. Esenzione pagamento Tosap per esercenti di piazza Vittorio Emanuele.

Pietraperzia. Esenzione pagamento Tosap per esercenti di piazza Vittorio Emanuele.

- in Pietraperzia

Il beneficio, della durata massima di due anni, proposto dalla amministrazione comunale. L’amministrazione comunale propone l’esenzione per due anni dal pagamento della tassa di occupazione di suolo pubblico per tutti gli esercenti della piazza Vittorio Emanuele. L’idea, nata dall’intenzione di incentivare gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande (sia esistenti che di nuovo avvio) che vorranno richiedere nuove occupazioni del suolo pubblico antistante agli esercizi medesimi al fine di creare spazi esterni per il ristoro all’aperto (cosiddetti “dehors”), è stata formalizzata in una proposta di delibera lo scorso martedì. Lo stesso giorno il vice presidente del Consiglio comunale, Vincenzo Buttiglieri, ha convocato il consiglio per il prossimo mercoledì 27 giugno per la relativa approvazione. Nel dettaglio, è prevista la completa esenzione della tassa per due anni per le richieste provenienti dai bar della piazza Vittorio Emanuele per nuove istallazioni di dehors, nei limiti dei primi venti metri quadrati. L’unica condizione è che i concessionari si obblighino a tenere pulito uno spazio (preferibilmente area verde) delle dimensioni pari ai metri quadri occupati, a prendersi cura ovvero a fornirne al Comune un numero di fioriere pari ad un terzo (arrotondato per eccesso) del numero di metri quadri occupati. Un’altra alternativa è quella di tenere pulito il marciapiede nei pressi del suolo occupato per una lunghezza pari al doppio di metri lineari rispetto ai metri quadrati occupati. Mentre, sempre alle stesse condizioni è prevista pure la completa esenzione, ma solo per il primo anno,in favore di circoli, associazioni, sodalizi comunque denominati che facciano per la prima volta richiesta di occupazione di suolo pubblico presso la Piazza Vittorio Emanuele, ed una riduzione del 50% per due anni per le occupazioni di suolo pubblico richieste da tutti gli esercizi pubblici di somministrazione di alimenti e bevande ubicati all’interno del centro abitato fuori dalla piazza. “Lo scopo dichiarato di tale proposta – afferma il sindaco Antonio Bevilacqua – è quello di poter trasformare la piazza in un vero e proprio salotto all’aperto (anche se la proposta di delibera è aperta alle attività di tutto il paese), cercando di dare una spinta per il rilancio dell’economia locale e di rendere la piazza più bella, più frequentata, più accogliente, più spaziosa per gli avventori di ogni età. “La piazza è di tutti – continua il sindaco Bevilacqua – non dev’essere territorio di pochi, e nessuno dovrà o potrà rivendicare il diritto di frequentarla più o meglio di altri”. E aggiunge: “Non ci sono privilegiati, la piazza è un luogo pubblico (ancor più di qualsiasi altro luogo pubblico) e non privato. Tutti hanno gli stessi diritti di viverla e godersela, da chi la frequenta quotidianamente a chi si sofferma ogni tanto per un caffè, da chi ha commissioni da sbrigare a chi la scopre per la prima volta, sia uomini che donne, adulti o bambini, giovani e meno giovani, residenti o forestieri”. Allo stesso tempo amministrazione comunale e consiglieri di maggioranza tengono a chiarire che la politica sta facendo tutto quanto in suo possesso per rilanciare la vivibilità cittadina, ed auspicano la libera iniziativa degli esercenti locali che sono esplicitamente invitati ad approfittare della opportunità offerta. Ovviamente, le richieste saranno valutate dagli uffici nell’ambito della loro autonomia e responsabilità e nei limiti previsti dalle leggi nazionali, nel rispetto dei diritti di pedoni, automobilisti, disabili in carrozzina o mamme col passeggino. La proposta è rivolta non solo alle attività già esistenti, ma anche a tutti coloro che volessero creare e intraprendere iniziative commerciali, nei locali vuoti disponibili in piazza, e non solo. Intanto da lunedì 11 giugno sono diventati operativi i ticket per la sosta sulle strisce blu ed in molti stanno apprezzando il maggiore ordine del traffico. GAETANO MILINO

You may also like

BARRAFRANCA. Colpito da una pesante lastra di marmo, finisce in ospedale

Vittima dell’incidente sul lavoro, un uomo di 39