Barrafranca. La prima “Tessera elettronica” ad un ex impiegato comunale

Barrafranca. La prima “Tessera elettronica” ad un ex impiegato comunale

La carta di identità elettronica n° 1 rilasciata al sig. Filippo Nicolosi pensionato proprio del comune di Barrafranca da qualche anno. la carta di identità in formato carta di credito, come quella dei servizi sanitari, contiene molte più informazioni rispetto al formato cartaceo che siamo stati abituati a tenere in tasca. Il cittadino oggi dovrà tenere disponibili tre documenti nello stesso formato e cioè la patente, la tessera sanitaria e adesso la carta di identità. L’unico neo è il costo del rilascio che si aggira intorno ai 22 euro.

Ma vediamo quali informazioni contiene il chip della tessera.

  • Comune emettitore
  • Nome del titolare
  • Cognome del titolare
  • Luogo e data di nascita
  • Sesso
  • Statura
  • Cittadinanza
  • Immagine della firma del titolare
  • Validità per l’espatrio
  • Fotografia
  • Immagini di 2 impronte digitali (un dito della mano destra e un dito della mano sinistra)
  • Genitori (nel caso di carta di un minore)
  • Codice fiscale
  • Estremi dell’atto di nascita
  • Indirizzo di residenza
  • Comune di iscrizione AIRE (per i cittadini residenti all’estero)
  • Codice fiscale sotto forma di codice a barre

La Carta di identità elettronica è principalmente un documento di identificazione: consente di comprovare in modo certo l’identità del titolare, tanto sul territorio nazionale quanto all’estero, ad esclusione della verifica delle impronte per la lettura delle quali è necessario il rilascio dell’autorizzazione da parte del Ministero dell’Interno.

Previous Palermo. Stati Generali dell’acqua in Sicilia, presente il sindaco Accardi
Next Enna – La verve ironica ed elegante di Simona Marchini incanta il Teatro Garibaldi