Pietraperzia. Arrestato pregiudicato per resistenza  e minacce a pubblico ufficiale

Pietraperzia. Arrestato pregiudicato per resistenza e minacce a pubblico ufficiale

I militari della Stazione Carabinieri di Pietraperzia e della Compagnia Intervento Operativo di Palermo, questa notte, hanno tratto in arresto Michele Aiello, pregiudicato di anni 25, residente a Pietraperzia. Egli, secondo l’accusa, si sarebbe reso responsabile di resistenza e minaccia a pubblico ufficiale, nonché rifiuto di fornire le proprie generalità. Aiello, poco dopo la mezzanotte di oggi, mentre si trovava a bordo della propria autovettura in compagnia di un altro passeggero, veniva controllato dai militari presso la Piazza Filippo Anzallo, sita in una zona centrale di Pietraperzia. Piazza Anzallo si affaccia in viale Unità D’Italia, ex viale Dei Pini, a pochi passi dal plesso di scuola dell’Infanzia Largo Canale. Tuttavia, mentre il passeggero forniva tranquillamente le proprie generalità, Aiello si rifiutava di consegnare i propri documenti ed iniziava a inveire nei confronti dei carabinieri minacciandoli e opponendo resistenza. Con difficoltà, i militari riuscivano a bloccarlo e a trarlo in arresto. L’arrestato, ultimate le formalità di rito, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Enna a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Gaetano Milino

Previous Manifestazione di chiusura del “Progetto Crocus” presso al scuola “G. Verga” di Barrafranca
Next Valguarnera. Denunciate due persone per l’incendio di due autovetture e per il furto aggravato di una borsa