Acqua. Lettera aperta ai cittadini del sindaco Fabio Accardi

Acqua. Lettera aperta ai cittadini del sindaco Fabio Accardi

Care cittadine, cari cittadini

Siamo tutti consapevoli che la Nostra città sta vivendo un momento difficile dovuto alla disastrosa eredità del recente passato e al conseguente forte indebitamento del Comune. Sicilia Acque e Rifiuti, due servizi la cui spesa è a totale carico dei cittadini, l’assenza nei tempi opportuni di politiche di risanamento, la ritardata dichiarazione di dissesto e l’elevato tasso di evasione hanno prodotto nel Nostro Ente una situazione debitoria che abbiamo il dovere di risanare. Cari Concittadini se oggi l’emergenza rifiuti è soltanto un ricordo e le crisi idriche non si presentano da tempo lo dobbiamo ad un costante impegno dell’amministrazione, sia in termini politici, amministrativi e soprattutto finanziari. In questi giorni ho informato tutti Voi del credito che Sicilia Acque vanta dal Comune di Barrafranca e che dovremo onorare in tempi ragionevolmente brevi. L’acqua che utilizziamo nelle nostre case viene fornita in gran parte da Sicilia Acque e attraverso il canone idrico, che ogni nucleo familiare paga, dovremmo coprire il costo totale del servizio idrico integrato. Purtroppo il tasso di evasione elevato che si registra nel nostro Comune mette in difficoltà le casse comunali e non consente così, non solo, di saldare i debiti che si sono accumulati ma anche di erogare adeguatamente tutti i servizi di cui la città ha di bisogno: riparazione buche stradali, manutenzioni degli edifici comunali, rifacimento reti idriche, ecc. ed infine preoccupa anche la possibilità di ritardare il pagamento degli stipendi dei dipendenti comunali che ad oggi abbiamo garantito mensilmente.

Ma tutto questo, se pur preoccupante non ci deve scoraggiare e non far perdere la speranza di poter ridare la giusta dignità al Nostro Comune. Oggi più che mai, é indispensabile il contributo di tutti, nessuno escluso. Il risanamento della città passa, prioritariamente, attraverso il pagamento dei tributi. Questo è richiesto soprattutto a chi negli anni ha eluso ed evaso i tributi locali e i canoni idrici. Pertanto, Vi esorto a sanare la vostra posizione tributaria e a mettervi in regola con i pagamenti.  Se vogliamo mantenere servizi che strategicamente riteniamo di competenza comunale, costruiamo le condizioni affinché ciò si realizzi nel miglior modo possibile.

Barrafranca merita il Nostro impegno, non dimentichiamolo.

“Pagare le tasse è un atto dovuto per sentirsi cittadini”

 

Barrafranca, 14 marzo 2018           il Sindaco

prof. Fabio Arnaldo Ettore Accardi

Previous Barrafranca. Arrivano i parcheggi a pagamento
Next Barrafranca.Tariffe IMU e TASI retroattive dal 2014 e non dal 2016, deciderà il consiglio comunale