Pietraperzia, Due strade provinciali ferme per la gara d’appalto

Pietraperzia, Due strade provinciali ferme per la gara d’appalto

PIETRAPERZIA. Due strade provinciali che ricadono nel territorio di Pietraperzia sono bloccate  perché manca il decreto per la gara d’appalto. Sono bloccati circa tre milioni e mezzo. Per il finanziamento esistono due decreti: Per un milione e 900 mila euro è stata finanziata la strada provinciale Pietraperzia  Ponte Besaro, con l’inserimento  anche di due strade interpoderali,  Pietraperzia Tornabè  e Pietraperzia Musalà. Il finanziamento è stato fatto dalla Regione Sicilia tramite l’assessorato al Territorio ed Ambiente.   Inoltre esiste un decreto di finanziamento da parte dello Stato di un milione e 600 mila euro, e  riguarda la strasa provinciale Pietraperzia Borgo Arciere che è un tronco della Pietraperzia Riesi.

“Data la mancanza della copertura economica – afferma il sindaco Antonio Bevilacqua – per entrambi le strade siamo entrati nell’altro canale di finanziamento “Patto per il Sud” che si sta muovendo con assegnazione delle somme tramite decreto. La nostra amministrazione ha interessato la propria deputazione per entrare nel finanziamento. Si stratte di due strade molto importanti perché sono anche   di servizio all’agricoltura.  Promesse di finanziamento ne abbiamo a iosa, ma vogliamo  vedere il decreto e si facciano gli adempimenti per indire la gara d’appalto”.

Sta seguendo l’iter il geometra della provincia Salvuccio Messina che è pietrino  ed  è di sostegno al nostro territorio per quanto riguarda la provincia. L’ingegner Vincenzo Tumminelli dipendente della provincia ed  è attivamente   impegnato perché il problema si sblocchi e trovi soluzione.



Sono trascorsi quattro anni da quando si cominciò a programmare l’intervento di queste strade. Il ritardo è dovuto al  fatto  che Regione e lo Stato hanno emessi i decreti  senza fare l’accreditamento della somma dovuta.

Conclude il sindaco Antonio Bevilacqua: “Siamo fiduciosi che “Patto per il Sud” ci risolverà il problema, perché ha copertura finanziaria e sta emettendo  i decreti”.

Previous Aidone: arrestato richiedente asilo del Gambia per violenza privata aggravata, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale
Next Barrafranca. Una chiesa Madre stracolma di persone dà l'ultimo saluto ad Antonio Zuccalà