Pietraperzia. Soppressione Cup: utenti pronti a rivolgersi all’Asp di Caltanissetta

Pietraperzia. Soppressione Cup: utenti pronti a rivolgersi all’Asp di Caltanissetta

- in Pietraperzia

Nell’ultima seduta di Consiglio comunale si è animatamente discusso della paventata soppressione del Centro Unico di Prenotazioni attualmente funzionante presso il Poliambulatorio di Pietraperzia. Nonostante l’invito del Presidente del Consiglio Comunale, i vertici ASP non si sono presentati, dimostrando, quindi, scarso interesse per il funzionamento dei servizi sanitari nel Comune di Pietraperzia. Il Presidente del Consiglio, rammaricato per l’assenza degli interlocutori dell’Azienda Sanitaria, ha esposto il rischio a cui andrebbe incontro tutta la collettività se si dovesse verificare quanto paventato dall’ASP in un recente incontro. Sindaco Assessori e Consiglieri comunali di maggioranza e minoranza hanno sottoscritto una nota di diffida formale all’ASP al fine di far revocare la decisione già adottata e che sarà operativa a partire dalla prossima settimana. L’aspetto più assurdo della vicenda, sottolineato nel corso del Consiglio comunale, riguarda la bruttissima figura a cui andrebbe incontro la politica aziendale dell’ASP che rischia di perdere un grosso numero di utenti – si pensi che le prenotazioni gestite dal CUP di Pietraperzia sono state quasi 20 mila nel corso dell’ultimo anno – che, piuttosto che andare ad Enna o a Piazza Armerina, si rivolgeranno alla vicina Caltanissetta. Tuttavia l’ASP di Enna sarà chiamata a pagare ugualmente quelle spese. La diffida è stata consegnata al Direttore Generale dal Sindaco e dal Presidente del Consiglio. Le parti si sono aggiornate a lunedì prossimo per affrontare definitivamente la questione. Il Sindaco di Pietraperzia Antonio Bevilacqua dichiara, “se l’ASP non dovesse fare alcun passo indietro siamo decisi a protestare alla vecchia maniera: ci recheremo sotto i locali dell’ASP e faremo sentire la nostra voce coinvolgendo quanti più cittadini possibile”.”Tutto questo si potrebbe – conclude il sindaco Antonio Bevilacqua evitare se la Direzione Aziendale dell’ASP di Enna non procedesse oltre nella scellerata scelta”. Gaetano Milino

You may also like

CONTROLLI AMMINISTRATIVI NELLE ARMERIE E POLIGONI DI TIRO DELLA PROVINCIA DI ENNA AD OPERA DELLA POLIZIA DI STATO.

Giornata di controlli amministrativi, quella dello scorso giovedì