Ordinanza del sindaco Fabio Accardi per la sfilata dei Ritini

Ordinanza del sindaco Fabio Accardi per la sfilata dei Ritini

Nella giornata di oggi, il sindaco fabio Accardi, ha emesso una propria ordinanza che intende regolare la tradizionale sfilata del “Ritini” che precede la processione della Madonna della Stella.  In buona sostanza si pone l’accento sulla regolarità della posizione assicurativa di chi dovrà operare durante tutto il tragitto, la regolarità dell’animale nel rispetto delle leggi vigenti e del comportamento dei commercianti che non dovranno vender prodotti in bottiglie di vetro, se non conasumate all’interno dell’esercizio, così come per alcolici e superalcolici.

Naturalmente si invita tutta la cittadinanza a rispettare, e far rispettare, queste regole basilari per il quieto vivere e la buona riuscita di questa antica tradiione barrese.

ORDINANZA n.551e1 3 118/2017
Oggetto: Manifestazione dei Ritmi 2017
IL SINDACO

Considerato che, come già avvenuto in passato, ogni anno avrà luogo la Manifestazione dei “RITINI” il giorno stesso della festa della Compatrona M.SS. della Stella, al fine di favorire le relazioni, la socializzazione e far conoscere, attraverso l’arte, la musica e i manufatti, attività che favoriscano l’espressione artistica, per cercare di fondere insieme le dimensioni della tradizione e l’incontro con le differenze e le diversità;
Premesso che, giorno 08 Settembre alle ore I 6:00 si svolgerà tale manifestazione interessata dalla sfilata di cavalli bardati a festa caricati di frumento da portare come voto alla Santa Compatrona, con un percorso che si snoderà lungo tutto il C/so Garibaldi incrocio Viale della Repubblica aLl’incrocio con la via Canale, Via Canale incrocio C/so Garibaldi- P/zza F.lli Messina, P/zza F/lli Messina e P/zza Macallè;
Preso e dato atto che la tradizionale manifestazione’ I RITINI”, di alto contenuto artistico e culturale è interessata da una sfilata di circa una ventina di cavaLli e pony, condotti da fantini appiedati che non cavalcheranno i relativi cavalli, una sfilata non agonistica né competitiva, che percorreranno il percorso suddetto che si presenta tutto pianeggiante;
Visto l’ad. 68 e 69 del T.U.L.P.S.;
Visto l’art. 125 del regolamento d’ esecuzione del T.U.L.P.S.;
Ritenuto opportuno salvaguardare l’incolumità pubblica e privata della cittadinanza, nonché l’incolumità e la salute degli equini in occasione della manifestazione con la sfilata dei cavalli;
Con i poteri conferiti dalla legge;

ORDINA

– per la manifestazione dell’08/09/20l7, ai partecipanti dei Ritmi, con inizio Corso Garibaldi e fine in Piazza F/lli Messina, di osservare le seguenti prescrizioni, necessarie ed obbligatorie per lo svolgimento della sfilata che si snoderà, secondo tradizione:
– ogni conduttore dovrà essere munito di polizza assicurativa per eventuali danni o rischi a persone, animali o cose, infortuni e danni a terzi. Copia della polizza assicurativa dovrà essere preventivamente esibita ed allegata alla documentazione di rito.
– non saranno comunque ammessi alla sfilata conduttori che non siano muniti di polizza assicurativa che potrà essere anche cumulativa;- i conduttori dovranno essere maggiorenni o, se minorenni, forniti di autorizzazione e liberatoria firmata dal genitore o da chi esercita la patria podestà ed adeguatamente istruiti all’arte equestre;
– Gli equini dovranno rispettare te prescrizioni dettate dall’ASP di competenza come richieste dal Comandante delta P.NI. con nota n. 1935 del 31108/2017;
– i conduttori dovranno adoperare tùtte quelle precauzioni atte ad evitare intralcio e pericolo per la circolazione;
– i conduttori dovranno adottare tutte quelle cautele per garantire l’incolumità propria e dei terzi;
– i cavalli non dovranno essere aizzati in modo da indurli ad azioni che potrebbero risultare pregiudizievoli per l’ordìne e t’incolumità pubblica ed è pertanto vietato l’utilizzo di frustini o arnesi similari che possono arrecare danno all’animale o aizzano;
– in nessun modo si potrà dare luogo a gare o competizioni di alcun genere;
– qualora gli animali dovessero, per qualsiasi motivo, dare segni di eccessivo nervosismo, la sfilata dovrà essere sospesa tempestivamente;
– la partecipazione alla sfilata sarà consentita solo a cavalle o castroni
– dovranno essere rispettate le prescrizioni previste per O.P.. da parte della Questura
– la documentazione dovrà essere esibita se richiesta dalla forza pabblica
Eventuali danni a persone o cosc saranno a carico dei conduttori responsabili se causati dalla loro imprudenza. In assenza di adempimento ditali prescrizioni i conduttori non saranno autorizzati a partecipare alla sfilata.

E’ FATTO DlVIETO,

— per la giornata in questione, in cui avrà luogo la sfilata, ai gestori di bar e pub, ai titolari di esercizi commerciali, di lavoratori artigianali e di esercizi di somministrazione di alimenti e bevande , situati all’interno del circuito dellÌsfilata di vendere, per asporto, bevande alcoliche in contenitori di vetro e lattine nonché
• bevande alcoliche e/o superalcòliche di qualunue gradazione in qualsiasi contenitore,
• di vetro e non. Agli stessi è inoltre vietata la somministrazione e la vendita di superalcolici.
— a chiunque si trovi, all’interno del percorso , di consumare, sul suolo pubblico, bevande alcoliche e/o superalcoliebe di qualsiasi gradazione.
Le bevande consentite potranno essere consumate solo nell’ambito delle rispettive aree di pertinenza degli esercizi commerciali, dei laboratori artigianali e degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande.

ORDINA altresì,

al Comandante della RM., di garantire i servizi di specifica competenza in materia di viabilià e traffico emettendo appositc ordinanze e avendo cura di mantenere sgombere da veicoli in sosta le aree interessate agli eventi e di posizionare i propri mezzi come dctcrrCnte antisfondamt0 nei punti critici per la salvaguardia della privata e pubblica incolumità

DISPONE

che il presente provvedimento venga eseguito dal comando di Polizia Municipale, dall’Arma dei carabinieri e da qualunque Forza dell’Ordìne presente in servizio;
— ‘ che le violazioni alle disposizi0ni’contete nella presente ordinanza, siano punite con la sanzioflC da € 25400 ad € 500,00 con la risoluzione dentineonveniente ex art- 7 bis del Decr. LegNo 267 del 18/8/2000;

 

Previous Conoscere la storia di Carini: visita guidata al Castello e al Centro storico
Next Sicilia, ufficializzata la candidatura di Musumeci