Lo storico Liborio Centonze: “ I primi contratti si stipulavano proprio ad Enna sotto la protezione di Cerere, dea delle messi e della fertilità”

Lo storico Liborio Centonze: “ I primi contratti si stipulavano proprio ad Enna sotto la protezione di Cerere, dea delle messi e della fertilità”

- in Pietraperzia
?????????????

PIETRAPERZIA. Lo ha detto lo storico e studioso barrese professore Liborio Centonze. La sua affermazione durante la convention per la presentazione della sua opera letteraria “Cerere”. La manifestazione, nel contesto del ciclo di conferenze “Alla ricerca del nostro territorio”. Si è tenuta nella sala conferenza dell’ex convento Santa Maria di Gesù. Al tavolo della presidenza l’editore del volume Armando Siciliano, Liborio Centonze, il geologo Salvatore Palascino. Allo stesso tavolo c’erano anche il sindaco di Pietraperzia Antonio Bevilacqua e la dottoressa Nadia Di Gloria. In sala, tra il numeroso pubblico, il vicesindaco Laura Corvo e Chiara Stuppia, assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo. Ad apertura dei lavori, salvatore Palascino ha detto: “Se le idee non venissero diffuse, resterebbero in un cassetto”. Ha poi mostrato la scritta latina “silentium” riportata in una parete della sala ed ha aggiunto: “Il pranzo era un momento di grande riflessione per i monaci. Salvatore Palascino si riferiva al passato della sala che prima era il refettorio dei monaci che abitavano l’ex convento. Armando Siciliano: “La nostra Casa Editrice ha pubblicato più di mille volumi. Il lavoro “Cerere” presenta un linguaggio chiaro, semplice e molto scorrevole. Esso fa capire lo spirito della Sicilia”. Il sindaco Antonio Bevilacqua ha ringraziato Liborio Centonze ed Armando Siciliano per la scelta di Pietraperzia per la presentazione del libro ‘Cerere’. “Dopo avere letto l’opera – ha continuato il sindaco Bevilacqua – si riescono a comprendere le tradizioni di un tempo che vengono riportati all’oggi. Tutto ciò grazie al linguaggio lineare e facilmente comprensibile. Leggendo il libro – ha concluso il sindaco Antonio Bevilacqua – si possono vedere quei luoghi con occhi diversi”. Liborio Centonze: “Cerere, dea delle messi e della fertilità. I primi contratti si stipulavano proprio ad Enna sotto la protezione della dea Cerere. Il culto della delle messi ci riporta alle prime civiltà della Sicilia”. A conclusione della serata, Centonze ha mostrato alcuni reperti che hanno suscitato curiosità ed interesse da parte del numeroso pubblico presente in sala. GAETANO MILINO

You may also like

Comitato NoElettrosmog Barrafranca incontra l’On. Fabio Sebastiano Venezia.

Di seguito il C.S. Ieri il Comitato NoElettrosmog