Pietraperzia. Il presidente della Pro Loco, Alessia Falzone: ” Grande il lavoro di ricerca dello studioso Liborio Centonze per la promozione del territorio di Pietraperzia”

Pietraperzia. Il presidente della Pro Loco, Alessia Falzone: ” Grande il lavoro di ricerca dello studioso Liborio Centonze per la promozione del territorio di Pietraperzia”

Falzone ha ringraziato pubblicamente l’ennesimo studio del barrese Liborio Centonze dopo la scoperta dell’orologio solare (l' Occhio della Balena) nell’area archeologica di contrada Rocche

“ Sono piacevolmente affascinata dal lavoro che lo studioso Liborio Centonze ha prodotto in questi anni per la promozione del territorio pietrino”. Queste le parole della presidente della Pro Loco, Alessia Falzone, la quale dopo l’ennesimo studio del barrese Centonze sull’orologio solare nell’area archeologica di contrada Rocche con l’occhio della balena, ha colto l’invito di promuovere e sensibilizzare la scoperta del sito. Il territorio pietrino risulta essere affascinante dove ambiente, arte e storia si coniugano con elevato numero di siti archeologici (sono ben 52) dove il paesaggio si appare “sacro” nella sua integrità. Tra le zone archeologiche, le più conosciute, e di diverse epoche, da evidenziare “Le Rocche – Aratato” con la presenza di grotte castelluciane, il sito preistorico di Tornambè, ma anche la presenza una piramide, che assomiglia al modello mesopotamico, con la “Ziggurat” di contrada “Cerumbelli”; poi una “mansio romana” in contrada “Runzi”; e ancora contrada “Monte Grande” e “Rancititu” con la presenza di numerose grotte e tombe. Proprio Liborio Centonze, oltre ad indirizzare i suoi studi sui “Cro – Magnon” e le piramidi (periodo 35 mila anni avanti Cristo) ha rivolto l’attenzione anche sulla presenza del megalitico nel nostro territorio con la scoperta del calendario (21 giugno) in cui si dava l’avvio ai lavori campestri e che quindi segna la presenza di Cerere e Trittolemo ad Enna (5 mila anni avanti Cristo e siamo protostoria e l’avvento dell’agricoltura). “ Come presidente della Pro Loco e come pietrina ma anche come amica – afferma Alessia Falzone – colgo l’occasione per fermarci ancora a riflettere e impegnarci sulla valorizzazione della nostra bella e ricca Pietraperzia e spero che tutti i pietrini, l’attuale amministrazione e ciascun organo competente del territorio faccia altrettanto, unendo le loro forze alle nostre energie”. Centonze, che il prossimo 22 e 23 agosto presenterà due documentari sugli ultimi studi e scoperte è stato l’ ideatore e l’autore della tre giorni storica che si conclude con la sfilata del corteo medievale e arricchito dalla rievocazione storica dell’investitura di Abbo I Barresi.

 

 

 

Previous Pietraperzia. Bottiglie di vetro nei cassonetti dell’immondizia
Next NASCE IL PROGETTO “TROINA NORMANNA:ARTE E STORIA NEI PALAZZI”