Le “sfere” della solidarietà illuminano le vie cittadine del centro urbano durante il periodo quaresimale

Le "sfere" che riproducono quella del Venerdì Santo in cui viene fissato il Crocifisso, sono state ideate dal gruppo di giovani "Nuovamente Tradizionale" al fine di un progetto solidale

Illuminandosi di solidarietà Barrafranca, il gruppo nuovamente tradizionale, dà inizio alle proprie attività proponendo alla cittadinanza le “sfere della solidarietà “che illumineranno le vie cittadine durante il periodo quaresimale, fino alla domenica di Pasqua. Un gruppo di giovani continuano con determinazione a sperare nella rinascita di Barrafranca, comune che come altri, conosce la tragedia del dissesto pubblico e dell’immigrazione giovanile. Da un decennio i giovani del gruppo si sono occupati di varie attività solidali senza avere un nome né una sede in cui operare. Grazie alla collaborazione del sindaco Accardi, che ha messo a disposizione un locale commerciale in maniera gratuita al fine di portare avanti quest’iniziativa solidale questi giovani hanno trovato una sede ove operare e portare avanti le loro iniziative. Senza nessuna discriminazione sociale hanno abilmente coinvolto un gruppo di ragazzi meno giovani e meno fortunati di loro alla realizzazione delle “sfere” che hanno richiesto tanta manualità, sacrificio ed impegno. Il ricavato della vendita di alcune di queste “sfere” sarà devoluto come compenso ai giovani che si sono prodigati con puntuale impegno e dedizione alla realizzazione dell’intera opera. Tutti i giovani ringraziano il parroco della chiesa Madre don Giacomo Zangara il quale si è reso disponibile come loro guida spirituale e il sindaco Fabio Accardi che con particolare attenzione li ha seguiti passo dopo passo. Il gruppo Nuovamente Tradizionale tiene a ringraziare tutti gli sponsor e gli esercizi commerciali che hanno reso possibile un disegno solidale dove protagonisti sono stati anche giovani bisognosi di aiuto.

 

 

 

Previous Video / Quintali di rifiuti bruciati in contrada San Salvatore
Next Ex Provincia. E’ ancora proroga per il commissario straordinario del Consorzio, Margherita Rizza