Arrivano le ordinanze, riapre la villa comunale e l’acqua ritorna potabile

Arrivano le ordinanze, riapre la villa comunale e l’acqua ritorna potabile




Ecco le due ordinanze sindacali: 14 e 15

ORDINANZA n. 15 del 7/10/2016
Oggetto: Revoca ordinanza n. 9 del 6/9/2016 “Chiusura temporanea Villa Comunale”.

IL SINDACO

Vista e richiamata la propria Ordinanza n. 9 del 6/9/201 6 con cui ha disposto la chiusura della Villa Comunale perchè era necessario effettuare la bonifica del luogo e trovare una sistemazione idonea ai cani randagi ivi presenti:
Considerato che la Villa Comunale, Parco Comunale ‘F. Ferreri”, è stata bonificata con interventi di disserbo, di disinfestazione, di sistemazione degli arredi e che i cani randagi sono stati trasferiti presso il canile Dog Project di Piazza Armerina;
Sentito i1 Comandante della Polizia Municipale e il Capo del 4 Settore UTC “Gestione del territorio” che insieme, stamani, hanno effettuato sopralluogo nel sito in questione. Constatandone la pulizia e il decoro tranne per i bagni che non possono essere usufrui dall’utenza perchè necessitano di interventi di manutenzione straordinaria;
Ritenuto, per quanto appena precisato di poter disporre la riapertura della Villa Comunale al pubblico solo per gli spazi esterni ad esclusione dei bagni;
Visti gli artt. 50 e 54 del Decr. Leg.vo 267/2000 “Testo Unico delle Leggi sull’Ordinamento Enti Locali”;
Visto l’art. 69 “Provvedimenti contingibili ed urgenti del vigente Ordinamento degli Enti Locali in Sicilia.

ORDINA

la revoca della propria Ordinanza n. 9 deI 6/9/2016 e la immediata riapertura della Villa Comunale, Parco Comunale “F. Ferreri”, solo per la fruizione degli spazi esterni ad esclusione dei bagni.



ORDINANZA n. 14 deI 7/10/2016

Oggetto: revoca dell’Ordinanza sindacale n. 11 del 17/9/20 16 di divieto dell’acqua erogata per uso potabile per i cittadini residenti nella zona afferente il punto di prelievo interessato (osserv. di Via Venezia e vie adiacenti) e dell’Ordinanza sindacale n. 12 del 30/9/2016 di modifica ed integrazione della precedente.

IL SINDACO

Richiamate le proprie Ordinanze:
– n. 11 del 17/9/2016 con cui ha vietato l’utilizzo dell’acqua erogata per uso potabile per i
cittadini residenti nella zona afferente il punto di prelievo interessato (osserv. di Via Venezia
e vie adiacenti), fino a nuova disposizione;
– ‘n. 12 del 30/9/2016 di modifica ed integrazione della precedente;
Viita 1a nota deI 6/10/2016, acquisita ai ns. prot. gen. al n. 10191 del 6/10/2016 con cui
Responsabile del Servizio Igiene, Alimenti e Nutrizione deIl’ASP 4 Enna, comunica che
e dall’esito delle analisi dell’acqua. prelevata il 3/10/20 16 (rapporto di prova I 80/A del
4/10/2016) si evidenzia il ripristino dei parametri di legge e invita il sottoscritto a revocare le ordinanze di divieto di utilizzo dell’acqua per uso potabile:
– Ritenuto perciò di dover procedere alla revoca delle predette Ordinanze;
– Visti- gli artt. 50 e 54 del Decr. Leg.vo 267/2000 ‘Testo Unico delle Leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali”;
Sentito il Capo del 4° Settore UTC ‘Gestione del territorio” Geom. G. Zuccalà,

ORDINA

– la revoca delle proprie Ordinanze n. 11 del 17/9/2016 e n. 12 del 30/9/20 16;
– la revoca del divieto di utilizzo dell’acqua erogata per uso potabile per i cittadini residenti
in Via Venezia e nelle vie adiacenti, zona afferente i punti di prelievo interessati.




Previous L'ultimo saluto all'avvocato Antonio Giuseppe Bonanno
Next Amoris Laetitia, tema Pastorale dell’anno 2016/17